gtag('config', 'UA-102787715-1');

I segreti delle delle rockstar nascosti nelle loro lettere

Nel corso della storia della musica sono state tante le lettere e i messaggi segreti, poi venuti alla luce nel corso degli anni, che hanno rappresentato un materiale di grandissimo livello, oltre che di grande importanza. Tramite queste testimonianze è stato possibile comprendere molto del carattere, delle attitudini e della personalità di un artista, che si è raccontato attraverso le sue parole. Dalla lettera di Freddie Mercury ai suoi genitori fino a quella di Kurt Cobain, vi parliamo delle lettere segrete delle rockstar che hanno fatto la storia e che ci dimostrano il loro incredibile carattere.

La lettera di Freddie Mercury ai suoi genitori

La prima delle lettere di cui vogliamo parlarvi è stata scritta da Freddie Mercury ai suoi genitori, quando il leader dei Queen si trovava al St. Peter. Il tono della lettera dimostra molto dell’amore che il cantante provava per i suoi genitori e per sua sorella.

Questa la lettera in questione: «Cari mamma e papà, spero che stiate tutti bene e il raffreddore di Kashmira sia migliorato. Non preoccupatevi per me, sto bene. Io e i miei amici alla Ashleigh House siamo come una seconda famiglia. Gli insegnanti sono molto severi e la disciplina è molto importante qui al St. Peter. Sono molto felice di farvi sapere che mi è stato assegnato un grande trofeo, Best All Rounder Junior. Ho ricevuto un grande trofeo e hanno persino scattato una fotografia, che verrà pubblicata sulla rivista scolastica annuale. Sono molto orgoglioso e spero che lo siate anche voi. Baciate Kashmira da parte mia. Amo la mia sorellina come amo tutti voi. Farrokh».

La lettera d’amore di Johnny Cash

Non si può parlare di lettere delle rockstar senza citare quella che Johnny Cash scrisse per sua moglie, in occasione del suo compleanno. Per quanto la relazione tra i due abbia avuto degli alti e bassi, il contenuto della lettera dimostra un amore innegabile, che ha emozionato i fan del cantante. 

Si tratta della seguente: “Buon compleanno Principessa. Ci stiamo invecchiando e ci conosciamo sempre di più. La pensiamo nello stesso modo…a volte discutiamo un po’. Forse qualche volta ci diamo per scontati. Ma ogni tanto, come ad esempio oggi, mi fermo a pensare e realizzo quanto sono fortunato a condividere la vita con la più grande donna che abbia mai incontrato. Mi affascini e sei fonte di ispirazione per me ancora oggi…sei l’oggetto dei miei desideri, la ragione numero uno al mondo della mia esistenza. Ti amo tantissimo, John”

La lettera di Kurt Cobain a Julianna Hetfield

L’ultima delle lettere segrete delle rockstar di cui vogliamo parlarvi è la lettera che Kurt Cobain ha scritto a Julianna Hetfield, che ebbe l’onore di incontrarlo nel backstage di un concerto. Per quanto la donna si sentì lusingata di quell’incontro (“tutti volevano un po’ della sua attenzione, quanto meno dirgli ciao e stringergli la mano. Non era decisamente il momento per fare conversazione, ma Kurt è stato gentilissimo con me, anche in quei pochi istanti”), Kurt Cobain, credendo di non averle dedicato abbastanza attenzione, decise di scriverle una lettera di scuse.

Tra le dichiarazioni del leader dei Nirvana ci sono anche le seguenti: “mi ha lusingato moltissimo. E mi piace tutto il tuo nuovo album, specialmente My Sister. Mi sento uno sciocco per come mi sono comportato dopo il concerto, ero disorientato da tutte quelle persone”. La lettera, infine, termina con una raccomandazione: “non mangiare troppo kebab”. 

 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.