gtag('config', 'UA-102787715-1');

Brian May lotta contro la depressione: il tour dei Queen è a rischio?

Il mondo intero si è stretto con affetto intorno al leggendario chitarrista dei Queen, Brian May che, all’alba del 2020, aveva rivelato via social network di essere entrato in un periodo particolarmente buio.  Con la tipica sincerità che, da sempre, lo contraddistingue, il chitarrista si è aperto in merito ai suoi tormenti interiori attraverso un post su Instagram. La star dei Queen ha discusso spontaneamente riguardo ai problemi di depressione che ha riscontrato nel corso degli anni, ammettendo che questi, ormai, siano entrati a far parte della sua vita. Brian May ha, infatti, rivelato di aver cominciato a soffrire d’ansia e depressione già da quando i Queen hanno raggiunto il puntò più alto della loro carriera insieme al compianto Freddie Mercury, tra gli anni ’70 e gli anni ’80.

Nel post sopracitato, May scrive: “Nel corso della maggior parte del periodo natalizio, non ho voluto mostrare la mia faccia perché ero molto provato. C’è qualcosa in questo periodo dell’anno che mi paralizza. Mi sento depresso, impaurito e senza speranze. Sono bloccato. È un processo logico? No – prosegue – Dovrei essere grato per la mia vita e non sentirmi depresso? Si. Ma niente di tutto questo fa alcuna differenza quando guardi il cielo ed i colori del mondo sono sbiaditi. I fan del chitarrista hanno raccontato le loro storie personali in segno di cordoglio; mentre, lo stesso Brian May ha condiviso alcuni dei metodi che adotta per combattere i suoi demoni interiori.

I consigli di Brian May contro la depressione

“Domani mi rigetterò nella mia routine quotidiana – spiega – tornerò ad andare in bici, farò stretching e farò un paio di docce fredde. In più, mangerò vegano per tutto il mese di gennaio”. Il musicista ha aggiunto, in un altro post che, per lui, la lettura è uno dei metodi principali con i quali supera la depressione. Brian May ha consigliato un libro in particolare, attraverso una foto. Si tratta diThe Language of Letting Go” di Melody Beattie. Uno scritto sulla meditazione e sulle riflessioni utili per superare i periodi di stasi ed instabilità emotiva. 

“Sono shockato nel vedere quanti di voi trovino difficile accettarsi giorno per giorno – scrive May –  Ci sono passato molte molte volte, sperando sempre di trovare tutte le risposte. Alla fine scopro di non averne neanche una, ma continuo a riferirmi a questo splendido libro. È sorprendente come riesca davvero a darvi le risposte. Questo libro vi permette di avere accesso agli attrezzi utili per avere a che fare con la vita, le relazioni e la vostra autostima.  Sembra quasi che l’autrice abbia avuto una specie di aiuto sovrannaturale per scriverlo. Vi regala un paragrafo utile a mettervi alla prova giorno per giorno nel corso di un intero anno”.

Il Rhapsody European Tour è a rischio?

Per ora, nessun comunicato avrebbe messo in dubbio la presenza dei Queen sui palchi del tour europeo che li vedrebbe impegnati dal 24 maggio al 1 luglio del 2020. Di recente, Brian May non si è preso cura solo della sua stabilità psico-emotiva. Il chitarrista ha affrontato un intervento alla gamba per correggere un problema che gli ha impedito di affrontare al meglio la seconda parte del tour americano dei Queen tenutosi nel 2019. Il tour europeo dei Queen si aprirà in Italia e vedrà il suo culmine in Danimarca. La band si esibirà in Olanda, Belgio, Francia, Germania e, ovviamente, Regno Unito.

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal.