gtag('config', 'UA-102787715-1');

Liam Gallagher: quella volta che lasciò un tour degli Oasis per evitare una scazzottata

Siamo sinceri: quando parliamo degli Oasis la prima cosa che ci viene in mente non è il loro inconfondibile stile o i milioni di dischi venduti, ma i continui litigi tra i fratelli Gallagher. Certo è che la band, dal 1991 fino al 2009, è riuscita ad aggiudicarsi un successo dopo un altro, vedendo 70 milioni di dischi e pubblicando ben 11 album. Purtroppo però, le continue tensioni tra i fratelli Gallagher, alla fine, hanno portato allo scioglimento della band. Le tensioni, le liti e le buffonate, spesso nate da futili motivi, erano all’ordine del giorno e, a quanto pare, continuano ancora oggi nel 2020. I due fratelli si sono sempre distinti per la loro sfacciataggine e, talvolta, anche per la loro arroganza: non solo tra di loro, ma anche con altri artisti. Liam Gallagher, infatti, si è reso protagonista di uno scontro con Mark Lanegan, frontman degli Screaming Trees.

L’incontro-scontro tra Mark Lanegan e Liam Gallagher

La storia è stata riportata dallo stesso Mark Lanegan nella sua biografia e, quel che segue, ha dell’incredibile. Nel 1996 gli Oasis erano in tournèe negli Stati Uniti con gli Screaming Trees come band di supporto e, inizialmente, sembrava che il (What’s the Story) Morning Glory Tour stesse procedendo alla grande. A causa dei soliti disguidi tra i fratelli Gallagher, però, la situazione iniziò a farsi sempre più pesante e, stando alle parole di Mark Lanegan, Liam iniziò a prendersela anche con gli Screaming Trees, deridendoli e comportandosi da prepotente.

Lanegan, irritato dall’atteggiamento del frontman degli Oasis, propose quindi di affrontare la cosa da veri uomini: con una scazzottata. ‘L’evento’ avrebbe dovuto tenersi in Florida, dove le due band si sarebbero dovute ritrovare per uno show. Liam, però, non solo non si presentò all’appuntamento, ma se ne tornò beatamente nel Regno Unito.

“Odio i bulli e mi rifiuto di tollerare certi atteggiamenti. -scrive Mark Lanegan nella sua biografia- Liam Gallagher era un pagliaccio, un bullo da parco giochi, una femminuccia. Se l’è data a gambe levate prima che potessimo affrontarci da uomo a uomo a Miami. Tipico del personaggio, ho pensato. Quel brutto figlio di pu***na se l’è fatta addosso ed è tornato a casa dalla sua mammina.”

La risposta dell’ex Oasis

La notizia della ‘fuga’ di Liam ha fatto presto il giro del mondo e, l’artista, non ha fatto attendere molto per fornire la sua versione dei fatti. Liam Gallagher, tramite un pungente tweet, ha così risposto alle accuse di Lanegan:
“Ecco come la vedo io: ho chiesto il nome del tuo gruppo e, per prenderti un po’ in giro, l’ho chiamato in un modo diverso…. Essendo tu un drogato nervoso e non avendo un briciolo di senso dell’umorismo, te la sei legata al dito. Cosa non si fa pur di vendere un libro!”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)