Linkin Park: 5 canzoni poco conosciute della band di Los Angeles

Il gruppo americano dei Linkin Park, formatosi a Los Angeles nel 1966, ha riscosso in poco tempo un successo internazionale, arrivando a vendere più di cento milioni di copie dei loro dischi nel mondo. Brani come “In The End”, “Numb” e “What i’ve Done” hanno segnato intere generazioni. Oggi, però, vi vogliamo proporre 5 canzoni poco conosciute della band di Chester Bennington e Mike Shinoda.

Cry To Yourself

La canzone Cry To Yourself, inizialmente conosciuta col nome di “State of art”,  avrebbe dovuto essere una traccia dell’album omonimo dell’artista DJ Lethal. Il disco non fu mai pubblicato, ma la versione completa del brano con Chester Bennington fu pubblicata come singolo sotto il nome di “Cry To Yourself”. DJ Lethal, turntablist dei Limp Bizkit, aveva conosciuto i Linkin Park quando si facevano chiamare ancora “Hybrid Theory” e, a proposito del loro incontro, disse: “Io Chester e Mike ci siamo conosciuti quando si chiamavano ancora Hybrid Theory. Una sera li invitai a casa mia per poter parlare liberamente di musica, fu davvero fantastico.”

Qwerty

Il brano dei Linkin Park Qwerty è stato registrato inizialmente nel 2006 durante le sessioni per l’album Minutes To Midnight. Successivamente, il 5 Dicembre dello stesso anno, è stato pubblicato come seconda traccia del settimo EP della band, “Underground 6”. Qwerty nei suoi 3 minuti e 38 secondi presenta, a differenza di molte canzoni precedenti dei Linkin Park, un riff di chitarra decisamente più marcato e un Chester Bennington più scatenato che mai.

High Voltage

High Voltage, scritta nel 1999 dal trio Mike Shinoda-Joe Hahn-Brad Delson, è la quinta traccia del primo album in studio della band, “Hybrid Theory”. La canzone , ripresa da “Intergalactic” dei Beastie Boys, è stata completamente remixata da Mike Shinoda per adattarla al disco. Interrogato su chi fosse la figura di “Akira” presente nel brano, Shinoda rispose: “Innanzitutto il nome è ispirato all’omonimo film d’animazione giapponese del 1988, poi è anche la versione estesa del secondo nome di mio fratello Akio.”

No Roads Left

Le prove per la composizione del singolo No Roads Left iniziarono nel maggio del 2007, in concomitanza con il Minutes To Midnight Word Tour. Tuttavia i Linkin Park, poco convinti del risultato, decisero di non suonare la canzone durante gli show del tour. “Non siamo sicuri che eseguiremo questa canzone dal vivo, l’abbiamo provata e non ci è piaciuta”, spiegò la band in un’intervista. Il brano, cantato completamente da Mike Shinoda, alla fine è stato aggiunto come bonus track dell’album Minutes to Midnight.

My December

Il brano My December, scritto da Mike Shinoda nel dicembre del 2001, è stato registrato dopo l’uscita dell’album di debutto della band Hybrid Theory. Successivamente, l’11 Marzo del 2002, la canzone fu inserita in un’edizione speciale di Hybird Theory indirizzata esclusivamente al mercato asiatico. Questa versione conteneva, oltre al disco originale, un secondo CD costituito da 5 tracce: 3 eseguite dal vivo alla Docklands Arena di Londra (Papercut, Points Of Authority e A Place For My Head) e due inedite (My December e una rielaborazione di High Voltage).

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)