28 January, 2021, 10:02

Lucio Dalla, “Futura” la storia di quella canzone nata da una sceneggiatura

Lucio Dalla era un cantautore italiano, noto per il grande contributo che ha apportato nella nostra scena musicale. Polistrumentista e abile paroliere, ha sempre avuto una grande verità da raccontare e tra le sue parole lascia sempre sparse tante lezioni, tanti importanti significati. Affronta temi delicati, ma soprattutto umani. Preoccupazioni e pensieri trovano posto in mezzo a quel fluire che sono le sue parole, e qui non può citato uno dei suoi testi più sentiti e profondi, dal titolo già molto pregnante: “Futura”. “Futura” di Lucio Dalla condensa desiderio, aspettative e paura in una singola parola, ed è per questo che non si può non approfondire il suo importante significato.

Dove si trova la traccia?

Futura” si trova nel nono album in studio del famoso cantautore. Il nome dell’album è omonimo all’autore, infatti prenderà il titolo di Dalla. Si tratta di uno dei progetti più famosi di Lucio Dalla e riscuoterà tanti pareri positivi e apprezzamenti da parte del pubblico. Composto da due lati da quattro tracce ciascuno, “Futura” occupa l’ultima posizione del Lato B, e si consacra come una delle tracce più significative dell’album, benché tutte siano state caratterizzanti per la cultura italiana del XX secolo. Visto che quest’anno sono stati celebrati i quarant’anni dalla sua pubblicazione, la Sony Music (Legacy Recordings) ha lanciato un’edizione limitata con i suoni rimasterizzati, per recuperare la nitidezza dei suoni originali.

Il significato del brano “Futura” di Lucio Dalla

Come segnalato prima, la parola “Futura” potrebbe condensare in sé una miriade di significati, significati che cambiano facilmente a seconda di chi lo intende. Un titolo dunque, tanto piccolo quanto grande, che com’è facilmente intuibile, si proietta verso il futuro, ma è allo stesso tempo anche molto concreto. Il brano a detta di Dalla nasceva come una sceneggiatura, che poi però è diventata una canzone.
Il significato oggettivo della traccia si trova nella storia d’amore di due giovani, che sono preoccupati per il loro futuro e incerti, si chiedono cosa succederà, come sarà la loro vita. Eppure, abbatteranno il muro della paura e progetteranno anche una famiglia assieme: “e se è una femmina si chiamerà Futura

Lucio Dalla a Berlino: la nascita di “Futura”

Questa canzone è stata scritta nel 1979 a Berlino. Un periodo storico molto labile e delicato. Il muro di Berlino era ancora lì, a rappresentare tante differenze e tanti problemi che non sarebbero dovuti nemmeno esistere.
Lucio Dalla non era mai stato a Berlino e un giorno, quando arrivò in Germania, chiese al taxista che l’aveva accompagnato di aspettare qualche minuto, mentre lui si sedette su una panchina a fumare una sigaretta e a guardare il muro. In mezz’ora “Futura” fu composta, ma lì Dalla fece un incontro inaspettato.

Phil Collins e Lucio Dalla di fronte al muro di Berlino

I Genesis in quel periodo stavano tenendo un concerto a Berlino. Guarda caso mentre Lucio Dalla stava per scrivere il suo testo di “Futura” anche Phil Collins arrivò nello stesso posto e anche lui, si fumò una sigaretta.
Dalla avrebbe tanto voluto avvicinarlo e dirgli che anche lui era un musicista, ma a detta sua, non ha mai voluto rovinare quel momento. Dalla aveva infatti una grande stima dei Genesis, è fu per questo che preferì godersi quegli attimi e non intervenire.

 

 

Share

Maria Geraci, 1999. Laureata in lettere moderne e studentessa magistrale di letteratura, filologia e linguistica italiana. Appassionata di rock, grunge e cantautorato. (mariageraci9@icloud.com)