gtag('config', 'UA-102787715-1');

L’Università di Liverpool dedica una struttura da 22 milioni a John Lennon e Yoko Ono

John Lennon è stato un artista dallo straordinario talento, la cui esistenza è stata interrotta bruscamente da cinque colpi di pistola scagliati da Mark Chapman nel 1980. La sua classe musicale viene universalmente riconosciuta e l’ultima novità a riguardo non fa altro che dimostrarlo ancora una volta. In questo caso, è stata l’Università di Liverpool, città nella quale è nato e cresciuto insieme ai suoi cari Beatles, a dedicare una struttura a lui e alla sua amata Yoko Ono.

Come sarà la struttura universitaria dedicata a Lennon e Ono

Sarà quindi pronta una nuova struttura destinata allo spettacolo e all’insegnamento. Il nome di questo centro è davvero emblematico: The Yoko Ono Lennon Centre. I lavori vanno avanti per consegnare agli studenti un luogo che può rivelarsi davvero importante. Per l’opera saranno investite 22,1 milioni di sterline e l’apertura è stata fissata per la fine del 2021. All’interno della struttura sarà presente lo spazio Tung Auditorium, una platea all’ultimo grido da circa 400 posti. Inoltre, ci sarà il Paul Brett Lecture Theatre, un maestoso spazio riservato all’organizzazione di convegni e conferenze e situato nel bel mezzo del campus. Il Centro sarà inoltre sede di numerosi eventi culturali e di concerti proposti all’ora di pranzo di ogni giorno. Il calendario universitario sarà quindi fitto di impegni e catalizzerà l’attenzione di un gran numero di studenti, appassionati di musica e arte in tutte le sue forme.

Un nuovo polo culturale a Liverpool nel segno di John Lennon

John Lennon e cultura vengono considerati come una cosa sola. La scelta di un nome simile non fa altro che confermare tali prerogative. L’obiettivo è quello di mettere a disposizione degli studenti un punto di riferimento culturale, che possa fare da volano per l’intera città di Liverpool. Ha confermato tali intenti anche la vice-cancelliera dell’Università locale, la professoressa Dame Janet Beer. Ecco cosa ha detto a riguardo: “Yoko Ono è stata all’avanguardia nell’arte e nella musica per numerosi anni. La scelta di intitolare la struttura a lei e a John Lennon farà in modo che il suo nome resterà nella storia culturale di Liverpool nel corso delle prossime generazioni. Lo Yoko Ono Lennon Center arricchirà il panorama culturale diversificato e profondo della nostra città e regione”.

Il ringraziamento di Yoko Ono ai vertici universitari

Al tempo stesso, Yoko Ono non ha nascosto la sua felicità per essere diventata un punto di riferimento così autorevole insieme al suo caro e compianto marito. D’altronde, lei è stata sempre sostenitrice filantropica dell’Università e ha contribuito a farla crescere con i suoi fondi. “Sono felice di essere riconosciuta con la denominazione del centro di spettacolo situato presso l’Università di Liverpool. Spero che diventi una vera casa per la creatività e l’apprendimento per numerosi anni a venire”. Yoko ha anche ringraziato sia i vertici universitari, sia la gente di Liverpool per averle attribuito un onore straordinario.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)