28 January, 2021, 07:41

Marilyn Manson, Quel video ispirato alla Divina Commedia

Marilyn Manson è uno degli artisti più importanti del panorama metal e non solo. Capace di scandalizzare ed affascinare con la sua eccentricità, è un cantante poliedrico a cui a ragion veduta si associano immagini cupe ed inquietanti. Denti metallici, trucco macabro, abiti ed atmosfere dark sono solo alcune delle caratteristiche di colui che viene spesso chiamato il Reverendo. La polemica contro la Chiesa cattolica, influenzata dall’infanzia difficile che ha vissuto, hanno spesso fatto accusare Marilyn Manson di satanismo. Se prestiamo attenzione ai suoi lavori, tuttavia, capiremo che le atmosfere che crea non sono soltanto un gioco d’intrattenimento, ma anche e soprattutto un modo per lanciare importanti messaggi. Lo fa con i testi, con la musica, ma anche con i video ufficiali. Uno dei video ufficiali di Marilyn Manson si ispira proprio alla Divina Commedia.

La storia di The Nobodies

Stiamo parlando del video ufficiale di The Nobodies. La canzone è il terzo ed ultimo singolo estratto dal loro quarto album in studio, Holy Wood (In the Shadow of the Valley of Death) della band Marilyn Manson e pubblicato nel 2000. Il brano fa riferimento al massacro della Columbine High School, avvenuto il 20 Aprile 1999. Sembra essere soprattutto una dura critica contro l’interesse dei media per questa vicenda, cosa che come sappiamo accade spesso quando ci sono stragi del genere. A proposito, Manson dice proprio “You should have seen the ratings that day” ovvero “Avreste dovuto vedere gli indici d’ascolto quel giorno“. Sovente avviene che una vicenda drammatica faccia notizia e basta, non per un sincero interesse per la morte delle persone.

Marilyn Manson e i suicidi della Divina Commedia

Come si riporta in Marilyn Manson: Moral Minority, Manson aveva un’idea precisa per ciò che avrebbe voluto realizzare con il video ufficiale di The Nobodies:

Avevo già in testa una storia per il video che volevo fare, una sorta di sogno di Marilyn Manson a proposito di alcuni bambini che scappano da un orfanotrofio e cercano rifugio da me dopo essere fuggiti da alcuni terribili e demoniaci monaci che hanno abusato di loro — come fanno tutti i monaci, credo. 

Ovviamente qui si vede la grande polemica contro la Chiesa che ha sempre accompagnato Manson nella composizione di tantissime canzoni. Il video ufficiale, considerato uno dei più inquietanti della produzione di Marilyn Manson, lo vede protagonista sotto forma di un “demone di legno”. Questo demone sembra ispirarsi ai suicidi della Divina Commedia, che veniva tramutati per contrappasso in alberi secchi e che ritroviamo nel canto XIII dell’Inferno dantesco. Quest’ultimo è sicuramente una delle opere più macabre che siano mai state scritte e quindi non stupisce che si adegui bene allo stile di Marilyn Manson.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna, studentessa di Editoria e Scrittura alla Sapienza. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano", una raccolta di racconti dal titolo "Dipinti, brevi storie di fragilità" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical. (silviargento97@gmail.com)