gtag('config', 'UA-102787715-1');

Mark Knopfler: perché la fascia del chitarrista è diventata il suo marchio?

Ogni grande musicista possiede il suo marchio di fabbrica. La voce, l’abilità o l’attitudine che ognuno di essi ha reso riconoscibile fra altre mille. Alcuni di loro però, oltre all’immenso talento, posseggono una particolarità del tutto stilistica; basti pensare alla famosissima divisa da scolaretto di Angus Young. Mark Knopfler, invece, ha puntato su un accessorio più discreto, una semplice fascia, che ha reso il chitarrista e leader dei Dire Straits una vera icona.

La storia dietro la fascia di Mark Knopfler

Se la scelta dietro al travestimento di Angus Young era stata premeditata, non si può dire lo stesso di quella sulla fascia di Mark Knopfler. Infatti, il chitarrista ha dichiarato che i motivi dietro la decisione di portare l’accessorio sono stati meramente tecnici. “Sudavo moltissimo sul palco, e causa del sudore che mi arrivava negli occhi non riuscivo a vedere nulla di ciò che facevo. Questo è stato il motivo per cui ho cominciato a portare la fascia“, ha raccontato Knopfler. “Col passare del tempo però, è diventata una specie di segno distintivo, quindi ho continuato ad indossarla anche per quella ragione“.

Nuovo album in arrivo per il leggendario chitarrista

Sebbene i Dire Straits abbiano fatto il loro corso, la strada da solista di Mark Knopfler è tutt’altro che in salita. Il 70enne pubblicherà infatti il suo nono album in studio, previsto per il 16 marzo 2020. “Credo che la mia determinazione e la mia perseveranza provengano dal posto in cui sono nato; un posto in cui ti trovavi da solo, senza niente da osservare, se non sempre il solito stesso panorama che si estendeva per miglia e miglia“, ha rivelato il chitarrista. “In quel momento ho capito che avrei assolutamente voluto qualcosa di diverso per la mia vita“, ha concluso.

Share

Rebecca Buzzetti, classe 1996. Diplomata come creatrice d'abbigliamento da donna, studentessa di giornalismo. Da sempre appassionata di musica, in particolare rock, arte, sport (soprattutto hockey), letteratura, disegno e scrittura. Persona estremamente ironica, aspirante giornalista e scrittrice. (rebecca.buzzetti@gmail.com; Instagram: @rebiush)