gtag('config', 'UA-102787715-1');

Massive Attack: il significato di Eutopia, il nuovo disco che parla dei problemi del pianeta

I Massive Attack sono un gruppo musicale britannico. La band si formò a Bristol nel 1987 e, viene da molti considerata come la fautrice del Trip Hop. L’attuale line-up dei Massive Attack conta tra le sue file Robert “3D” Del Naja e Grant “Daddy G” Marshall. I Massive Attack nacquero con l’obiettivo di diventare un collettivo musicale; circondandosi di alcuni degli artisti di punta del panorama musicale nel quale erano immersi, come Sinéad O’Connor e Madonna.

Come detto, i Massive Attack vengono considerati all’unanimità come i fautori del Trip Hop. Il loro iconico sound risente delle profonde inflessioni di generi come l’Hip Hop. Il gruppo ha fatto spesso uso della tecnica del campionamento nei suoi lavori. Il Trip Hop dei Massive Attack si basa su sonorità che spaziano dalla Dub alla musica d’ambiente, passando per generi come il Soul, la Dancehall, il Breakbeat e il Reggae. I Massive Attack gettarono le fondamenta del genere al quale appartengono con l’album del 1991, Blue Lines; chiaramente ispirato ai Soul II Soul e ai Pop Group; dai quali hanno attinto per le loro sfumature più Rock. Nel 1998, il loro disco successivo, Mezzanine, rivelò gli aspetti più Pop Rock della band.

Di recente, i Massive Attack sono tornati a far parlare di sé, annunciando un EP su Instagram, appena uscito, intitolato Eutopia. Non si tratta di un disco tradizionale. Eutopia è, infatti, un Visual EP formato da tre canzoni; ognuna delle quali creata in collaborazione con un artista differente. I 3 musicisti coinvolti nel progetto sono Algiers, Saul Williams e Young Fathers.

Di cosa parlano i Massive Attack in Eutopia?

I brani che compongono Eutopia sono stati scritti e prodotti da 3D con il registra e scrittore Mark Donne. I Massive Attack hanno inciso i pezzi in tre città differenti, nel periodo di lockdown. “Il lockdown ha gettato nuova luce sui pregi e i difetti dell’umanità”, afferma la band. “L’incertezza e l’ansia che abbiamo vissuto in questo periodo, ci hanno portato a meditare sulla chiara necessità di cambiare il mondo nel quale viviamo. Abbiamo deciso di lavorare con tre esperti, al fine di creare un dialogo sonoro e visivo che verte su tre questioni globali e strutturali che troviamo importantissime; l’emergenza climatica, i paradisi fiscali e il reddito universale”, hanno proseguito.

Gli esperti che i Massive Attack hanno coinvolto per dare vita ad Eutopia sono Christiana Figueres, segretario esecutivo dell’ United Nation Framework Convention on Climate Change, il professore di economia ed esperto di fiscalità Gabriel Zucman e l’economista inglese Guy Standing. I Massive Attack hanno continuato spiegando che lo stile del disco non ha nulla a che fare con gli “ideali ingenui di un mondo perfetto”, quanto piuttosto con l’urgenza e la necessità pratica di costruire un mondo migliore.

 

 

 

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)