gtag('config', 'UA-102787715-1');

Matt Bellamy dei Muse ha fondato una nuova superband

Il leggendario frontman dei Muse, Matt Bellamy, presta le sue doti al basso nella Jaded Hearts Club Band. Il cantante e chitarrista della Alternative Rock Band britannica, famosa in tutto il mondo per brani come Psycho e Time Is Running Out, si è unito a Graham Coxon dei Blur ed a Miles Kane dei Last Shadow Puppets. I Jaded Hearts Club Band hanno all’attivo già diversi concerti in realtà raccolte e con un repertorio di cover, sotto lo pseudonimo di Dr Pepper’s Jaded Hearts Club Band.

I membri della band, adesso, stanno sorprendentemente procedendo allo sviluppo di un lavoro in studio. La testimonianza della laboriosità della Jaded Hearts Club Band arriva dalla pubblicazione del loro primo singolo. Il gruppo tende a riproporre i brani degli anni ’60. A completare la Jaded Hearts Club Band, il chitarrista britannico e fondatore del gruppo, Jamie Davis e il batterista degli Zutons, Sean Payne. La band ha scelto Nobody But Me degli Isley Brothers, del 1962. Kane è la voce solista sulla traccia. Nel corso degli scorsi show, ad assisterli sul palco, Nic Cester dei Jet al microfono e Ilan Rubin dei Nine Inch Nails ed Angels & Airwaves.



Le opinioni di Matt Bellamy sul nuovo singolo della band

Matt Bellamy ha, recentemente, espresso il suo parere riguardo la nuova traccia lanciata come singolo dalla Jaded Hearts Club Band. “Qualche giorno fa, ho letto da qualche parte che, secondo alcuni, il Rock sarebbe il nuovo Jazz. Per me, è stato esilarante. Sta diventando un genere dalle fattispecie particolarmente esoteriche e misteriose, ma continua ad avere un contenuto storico e culturale importantissimo“.

“Come nel Jazz, in cui, spesso, le vecchie canzoni vengono totalmente reinventate, la Jaded Hearts Club Band si presuppone di portare avanti la tradizione di pietre miliari del Rock come i Beatles e i Rolling Stones; seguendo le loro orme e, omaggiando i loro magnifici esordi. I nostri standard, si basano su canzoni Soul e Blues, di per sé fenomenali, da registrare in uno stile più moderno”.



Anche Kane Davis ha aggiunto le sue considerazioni personali sulla missione principale della band, dichiarando: “Questo gruppo nasce dall’amore che proviamo per la storia di come, il nord della Gran Bretagna, sia riuscito ad innamorarsi della musica Soul statunitense, anche dopo che questa, ha smesso di dare alla luce hit da classifica, finendo per essere utilizzata come una soundtrack notturna e avvolgente.

Crediamo fermamente in ciò che stiamo facendo e pensiamo che, nel corso dell’anno, rilasceremo molte più canzoni. La scaletta della band include moltissimi classici dei Beatles, accompagnati dalle Hit degli Who, dai capolavori dei Pink Floyd e dai meravigliosi brani dei Cream. L’unica domanda che ci sorge spontaneo chiederci è ‘chissà cosa verrà dopo?'”.

 

 

 



Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)