gtag('config', 'UA-102787715-1');

Metallica, grave lutto per la band: è morto il padre di Cliff Burton

Grave lutto in casa della band dei Metallica. Ray Burton, padre del defunto bassista dei Metallica Cliff Burton, è morto. L’uomo è deceduto mercoledì 15 gennaio, alla veneranda età di 94 anni e la triste notizia è stata confermata da Connie Burton, la figlia di Ray e la sorella maggiore di Cliff. Quest’ultima ha scritto su Facebook il 19 gennaio: “Voglio farvi sapere che mio padre è morto mercoledì scorso“. I fan dei Metallica di tutto il mondo hanno pianto la perdita del padre di Cliff e molti di loro erano venuti a conoscenza di lui attraverso le sue interviste vivaci e carismatiche, come la sua apparizione nell’episodio dei Metallica: Behind the Music.

L’ANEDDOTO DI CLIFF BURTON RACCONTATO DAL PADRE RAY

In un’intervista del 1998 per VHI, Ray Burton ha ricordato un aneddoto del figlio Cliff. Disse che il giorno seguente ad una performance particolarmente energica della band, il figlio non si sentiva per nulla bene. Lamentava lancinanti dolori al collo e non riusciva a capire il motivo e le origini di questo dolore anche piuttosto pesante. Il padre, anch’esso preoccupato, gli disse urlando: “Cliff! Cosa intendi che ti fa male il collo? Hai fatto rimbalzare la testa su e giù per tutta la notte e ti chiedi perché ti fa male il collo?“. Anche in questo caso, il padre Ray aveva confermato la sua ironia e anche la sua delicatezza e sensibilità. A fine dell’intervista, disse sorridendo e con un velo di malinconia che suo figlio gli mancava moltissimo.



L’EREDITÀ DEL BASSISTA CLIFF BURTON

I Metallica si trasferirono da Los Angeles al Bay Area della California per assumere Cliff, ex membro dei Trauma, come nuovo bassista. Burton era apparso in ciascuno dei primi tre album della band, tra i più famosi della band (in particolare il terzo e il primo) Kill ‘Em All, Ride the Lightning e Master of Puppets. La sua presenza sul palco, l’aspetto unico, la sensibilità melodica e l’atteggiamento hanno davvero contribuito a definire la band. Cliff perse poi la vita in un tragico incidente a bordo dell’autobus del gruppo la mattina del 27 settembre 1986, a Dörarp, in Svezia.

L’ENTRATA DEI METALLICA NELLA HALL OF FAME

Ray Burton ha fatto di tutto per supportare i Metallica e soprattutto i successori di suo figlio nel ruolo di bassista, a cominciare da Jason Newsted, che si unì ai Metallica nell’ottobre 1986 e continuò con la band fino a gennaio 2001. James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett, Newsted e l’attuale bassista Robert Trujillo sono stati affiancati da Ray Burton sul palco quando i Metallica sono entrati nella Rock and Roll Hall of Fame nel 2009. Ray disse tra un fiume di applausi: “Mi chiamo Ray Burton. Sono il padre di Cliff Burton. La cosa che mi è sempre piaciuta dei [Metallica] è che li vedi suonare di persona e ti esce subito un grande sorriso sul tuo viso. C’è qualcosa in loro che fa sorridere.



LA BENEFICENZA DEL PADRE DI CLIFF BURTON

I fan dei Metallica in tutto il mondo hanno provato grande dolore per la morte di Ray Burton il quale negli ultimi anni ha dato il suo sostegno ad eventi in onore di suo figlio. Un esempio è, il Cliff Burton Day nella contea di Alameda in California. È apparso alla convention NAMM del 2017 ad Anaheim, in California, per ricordare Cliff insieme al supergruppo Metal AllegianceRay ha rivelato di aver donato la quota del figlio dei diritti musicali dei Metallica finanziando borse di studio musicali per studenti della scuola di Cliff, la Castro Valley High School. “Penso che Cliff probabilmente lo avrebbe fatto con i suoi soldi, perché non era assolutamente contrario all’istruzione”.



Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.