gtag('config', 'UA-102787715-1');

Metallica, James Hetfield è seriamente preoccupato sul suo futuro e quello della band

James Hetfield tornerà sul palco durante il 2020 con i Metallica. Il cantante però ha lasciato la porta aperta riguardo ciò che verrà dopo per lui e la band. Parlando al Petersen Automotive Museum durante una chiacchierata sulla sua mostra “Reclaimed Rust“, Hetfield ha risposto ad alcune domande sui Metallica. Le risposte sono state piuttosto criptiche, se vogliamo un po’ preoccupanti sul suo futuro e su quello della storica band rockmetal. Cosa possiamo aspettarci dal futuro? James, in seguito al suo riuscito rehab dai fumi dell’alcol, continuerà imperterrito la propria carriera oppure no? Sta di fatto che James Hetfield è seriamente preoccupato sul suo futuro e quello della band (e noi con lui).

IL FUTURO DEI METALLICA E DI JAMES HETFIELD

Alla domanda su un altro album in studio, Hetfield ha risposto: “Questa è un’ottima domanda. Non lo sappiamo. In questo momento, sono seduto qui al Petersen Museum [ride], e non so cosa succederà dopo. Questa è la bellezza di tutto ciò. Ci sediamo e scopriamo cosa funziona meglio per noi. Qualunque cosa stia succedendo, non lo sappiamo. E in un certo senso prosperiamo dalla paura dell’ignoto – un po’ – e siamo spaventati quanto basta per sentirci vivi”. E se James Hetfield è seriamente preoccupato del futuro, cosa dire degli altri componenti? Sono preoccupati anche loro oppure no?

LE INTERRUZIONI DEL TOUR DEI METALLICA

I Metallica hanno interrotto il tour del 2019 in modo tale che Hetfield potesse entrare in riabilitazione per affrontare le sue precedenti dipendenze dall’alcol. Al momento, si sa solamente che la band suonerà in uno spettacolo benefico (All Within My Hands) il 28 marzo. Il concerto verrà eseguito a San Francisco e si preannuncia già essere un grandissimo successo di pubblico. Successivamente, i Metallica hanno già annunciato una serie di date del loro nuovo tour mondiale e hanno in programma di esibirsi in altri due festival negli Stati Uniti.

COSA NE PENSA LARS ULRICH DI JAMES HETFIELD

Lars Ulrich si è sempre preoccupato dell’amico James Hetfield, facendo da collante e collegamento tra Hetfield e il resto della band. In precedenza, dopo la cancellazione dei concerti in Australia e Nuova Zelanda, Ulrich si era schierato a difesa di Hetfield e dalle critiche a Hetfield. Ulrich ha detto: ” La strada è fatta anche di dossi e imprevisti, ma il nostro è stato un viaggio incredibile. Non vediamo l’ora di tornare da quelle parti [in Australia], speriamo l’anno prossimo. Penso che la sorpresa più grande sia quanto sia stato positivo il feedback dei nostri fan, amici e colleghi. È stato commovente vedere quanto amore, quanto calore e supporto abbiamo ricevuto da quando abbiamo dovuto posticipare il tour. È una cosa incredibile”. 

JAMES HETFIELD E L’ALCOLISMO

Il cantante ha già avuto diversi problemi con la sua dipendenza dall’alcol che gli ha causato molti incidenti. Nel 2009 i Metallica non suonarono davanti al loro pubblico a Stoccolma a causa di un ricovero di James Hetfield. Quest’ultimo infatti lamentava fortissimi problemi allo stomaco, era disidratato e stava dando in escandescenze. Questi problemi erano dovuti ad una fortissima e dolorosa ulcera e per questo motivo Hetfield decise di disintossicarsi dall’alcol. Tutto andò benissimo fino al 2019 quando ebbe una pesante ricaduta per motivi ancora da chiarire e mai spiegati.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.