gtag('config', 'UA-102787715-1');

Metallica, Kirk Hammett era in bagno quando ricevette la proposta di entrare nei Metallica

Kirk Hammett era in bagno quando ricevette la chiamata per unirsi ai Metallica. Il Nostro si trovava nel posto giusto al momento “sbagliato“. La prendiamo anche noi con ironia dai. “Non posso credere di aver appena ricevuto quella telefonata”, questo aveva detto Kirk Hammett quando gli venne chiesto di unirsi alla band. Probabilmente neanche il gruppo avrebbe mai potuto immaginare di sapere che il suo nuovo chitarrista avrebbe risposto al telefono mentre stava facendo i suoi bisogni. Quando ricevette la proposta di entrare nei Metallica Kirk era in situazioni “dolorose“.

Perché i Metallica chiamarono Kirk Hammett?

Il chitarrista solista della band dei Metallica ha ricordato il momento in cui era entrato nei Metallica, rievocando anche il suo passato musicale. In quegli anni, era il 1983 e il Nostro era il chitarrista della band thrash metal degli Exodus. Il gruppo aveva anche avuto un certo successo e si era trovato ad aprire proprio i Metallica diverse volte, quando la band aveva ancora Dave Mustaine alla chitarra. Fu il primo manager degli Exodus, Mark Whittaker, a consigliare Kirk Hammett ai Metallica il quale ricevette la fatidica chiamata, ironicamente, il 1º aprile.

Le dichiarazioni di Kirk Hammett quando entrò nei Metallica

Kirk Hammett ha detto a Loudersound.com: “Era il primo di aprile, veramente il primo di aprile, ed ero seduto sul water. Ho ricevuto la chiamata dal tecnico del suono dei Metallica Mark Whittaker, e dopo aver riattaccato, ero come se dicessi “Non posso credere di aver appena ricevuto quella telefonata. È stato uno scherzo del primo di aprile? Un paio di giorni dopo ho ricevuto questo nastro da loro, ma avevo già la demo e conoscevo già i due terzi delle canzoni.” Insomma, quando ricapita di ricevere un invito del genere, ovvero la proposta di entrare nei Metallica in quel modo così strano?

La reazione degli Exodus

Kirk ha spiegato anche come i suoi ex compagni di band degli Exodus avevano preso la notizia che Hammett li avrebbe lasciati per unirsi ai Metallica. Ha rivelato con un velo di tristezza: “Erano molto incazzati. Ricordo che Paul Baloff era così incazzato che mi versò una birra in testa. Disse: “Non riesco a credere che tu stia facendo questo, cazzo, Kirk” e poi mi versò la birra sulla testa. Non riuscivo a rispondere e gli disse: “Sì, sì, lo so…”. Più avanti nell’intervista, Kirk ha parlato di quanto fosse fiducioso di fare una grande carriera quando era giovane. Quando era con gli Exodus sognava di poter entrare nei Metallica. E cosa dire degli Exodus? Diciamo che Hammett aveva visto che la band stava prendendo una via che non gli piaceva.

Fedele ai Metallica

Hammett ammise: “In quel periodo, gli Exodus stavano cambiando i componenti. Ci eravamo sbarazzati del precedente bassista e avevamo chiamato un altro bassista e c’era una dinamica diversa all’interno della band. Non provavamo mai per un motivo o per un altro. Non lo so, forse Paul Baloff stava facendo qualcosa. Stavamo attraversando una pausa quando mi sono unito ai Metallica.” Alla fine della fiera, Hammett ritornò nella band come ospite in qualche pezzo, ma non lasciò mai più la band di James Hetfield.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.