gtag('config', 'UA-102787715-1');

Metallica, Lars Ulrich: “Ecco qual è la nostra peggior canzone”

I Metallica sono una band leggendaria. Nel corso degli anni, il gruppo statunitense si è affermato come una vera e propria istituzione sul panorama musicale contemporaneo; a dispetto della miriade di vicissitudini che hanno osteggiato il loro cammino. Di recente, il gruppo ha permesso al Metal di irrompere di nuovo nelle classifiche internazionali, essendo ormai considerato un genere appartenente ad una nicchia di appassionati, grazie al loro straordinario album dal vivo, intitolato S&M2. Visto il grande ritorno della band sotto i riflettori, il batterista dei Metallica, Lars Ulrich, si è concesso a numerosi microfoni in questi mesi; effettuando dichiarazioni molto interessanti per gli appassionati più devoti.

Nel corso di una recente conversazione che Lars Ulrich ha intrattenuto con Vulture, il batterista si è soffermato su una canzone, in particolare, che a detta sua è la peggiore nella discografia dei Metallica. Il batterista non è stato timido nel rivelare il suo carattere particolarmente autocritico, affermando il suo desiderio di non voler ascoltare quel brano mai più. Le dichiarazioni di Ulrich sono arrivate dopo aver affrontato le tematiche più disparate; dopodiché, il batterista ha rivelato che, la canzone in questione, sia Eye Of The Beholder, proveniente dal leggendario album del 1988, …And Justice For All.

Perché Eye Of The Beholder è la peggior canzone dei Metallica?

Quando a Lars Ulrich è stato chiesto come mai reputasse Eye Of The Beholder la peggior canzone dei Metallica, il batterista ha risposto così: “Ogni volta che ascolto quella canzone, mi sembra abbia alcune forzature all’interno. Non voglio essere irrispettoso riguardo il passato, ma Eye Of The Beholder mi da l’impressione di voler mettere un blocco quadrato in un buco tondo. Come se avesse dei ritmi troppo diversi l’uno dall’altro”.

“L’introduzione e la strofa della canzone si muovono in 4/4 – ha continuato – Poi il ritornello diventa una specie di Valzer. Suona letteralmente come due mondi opposti e congiunti male, che si scontrano in continuazione. La trovo imbarazzante, non mi piace per niente. In ogni caso, credo che questa valutazione provenga dal fatto che, all’epoca, facevamo quel che potevamo con ciò che avevamo e che adesso, ovviamente, siamo cresciuti. Non mi piace rimanere ancorato al passato. Non ascolto molta nostra musica.

Dopo aver rivelato quale, per lui, fosse la peggior canzone dei Metallica, Lars Ulrich ha rivelato un motivo ulteriore per il quale non ascolti i suoi lavori passati, dicendo: “In generale, tendo ad essere troppo analitico quando ascolto le canzoni dei Metallica. Per me è impossibile non ascoltare un mio brano senza pensare a ciò che si sarebbe potuto migliorare in fase di missaggio o durante l’incisione. Quando ascolto canzoni di altri gruppi, come i Rage Against The Machine, mi lascio andare, ma con i miei lavori assumo un atteggiamento molto critico.

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal.