Metallica: Lars Ulrich ha svelato il suo sogno mai realizzato

I Metallica sono, senza ombra di dubbio, una delle migliori band al mondo. La straordinaria tecnica, la cattiveria, la tenacia e la grinta di James Hetfield, Kirk Hammett, Robert Trujillo e Lars Ulrich ha permesso alla band di entrare di diritto nei “Big Four” del Thrash Metal (insieme a Slayer, Megadeth ed Anthrax). I membri del gruppo, però, non si sono dedicati sempre e solo alla musica.

Il sogno mai realizzato di Lars Ulrich

Il batterista della band Lars Ulrich, ad esempio, è sempre stato un appassionato di sport, in particolar modo del tennis. Da giovane Lars, prima di avvicinarsi alla musica, seguì per un breve periodo le orme del padre Torben Ulrich, tennista di fama internazionale. Recentemente il musicista danese naturalizzato statunitense, ospite di un evento in California, ha parlato del suo sogno da bambino:

“Quando ero solo un bambino volevo seguire le orme di mio padre e viaggiare per il mondo come faceva lui. I primi 5 anni della mia vita li ho passati a viaggiare tra Europa, Stati Uniti ed Australia.” Ha spiegato il batterista americano, aggiungendo: “Ero sicuro di diventare anche io un tennista: in Danimarca mi classificai nella top ten under 18. Poi, però, ci siamo trasferiti in California e la mia vita è cambiata completamente.”

La sua altra grande passione, ovviamente, era la musica. E, quel sogno, è riuscito ad inseguirlo fino in fondo: “Poi c’era la musica: far parte di una band mi diede un senso di identità, di appartenenza.”

Le altre passioni del batterista dei Metallica

E, a proposito di musica, il musicista di Gentofte parlando del suo percorso musicale ha spiegato: “Fortunatamente sono cresciuto in un ambiente molto stimolante. Quando avevo solo 4-5 anni sentivo uscire dalla stanza di mio padre la musica dei più grandi: John Coltrane, Dexter Gordon, Miles Davis, The Doors, Jimi Hendrix, The Rolling Stones, Bob Marley. Sono stato ispirato da questi artisti e tanti altri ancora, ecco perché incoraggio sempre gli altri ad ampliare le proprie vedute.”

Lars Ulrich è un artista a 360 gradi e, oltre la passione per lo sport e la musica, ha sempre avuto un’altra grande passione:

 “Sia io che tutti gli altri membri dei Metallica amiamo vedere le cose da più punti di vista. Forse non tutti sanno che una delle mie più grandi passioni è il cinema.” Ha confessato il batterista, aggiungendo: “Qualche giorno fa ho visto un film con Adam Sandler che consiglio a tutti: ‘Uncut Gems’. Ecco è questo quello che succede quando vedo un bel film: mi viene subito voglia di suonare, di produrre qualcosa di nuovo, di creare nuova musica. In verità sono tante le cose da cui posso trarre ispirazione: un dipinto, una scultura, un film, un’opera, un libro. Per me è anche una questione di curiosità, di maturità, di guardare le cose da più punti di vista.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)