gtag('config', 'UA-102787715-1');

Metallica: perchè l’abbandono di Dave Mustaine ha migliorato la carriera della band

La storia della musica ha conosciuto, come uno dei suoi momenti più significativi, il litigio tra Dave Mustaine e i Metallica, che abbiamo sempre annoverato come uno dei litigi più importanti nella storia della musica. Se paragonassimo questo litigio con quello dei fratelli Gallagher o dei Beatles troveremmo, in effetti, una serie di analogie che hanno determinato molto nella storia della musica e di entrambe le realtà artistiche: se le altre formazioni sono, infatti, arrivate a un irrimediabile scioglimento, in questo caso ad essere stato allontanato è il solo Dave Mustaine, completamente sostituito attraverso la realizzazione di un nuovo progetto artistico che ha premiato – in qualche modo – entrambe le parti in causa. Vogliamo, per l’appunto, parlarvi di come questa rottura abbia significativamente, e paradossalmente, migliorato la carriera dei Metallica e dello stesso Dave Mustaine.

Il licenziamento di Dave Mustaine e il miglioramento della carriera dei Metallica

Gli amanti dei Metallica sanno che, nella cronologia della fondazione e dello sviluppo della band, Dave Mustaine rappresenta uno degli ultimi processi di formazione della band: dopo l’avvio del progetto artistico con James Hetfield e Lars Ulrich, infatti, fu il momento di Dave Mustaine, originario di La Mesa ed ex membro dei Panic. Successivamente sarà il momento di Cliff Burton, ritenuto da molti come il motivo del grandissimo successo iniziale della formazione statunitense.

Già nel 1983, dopo alcuni concerti di tutt’altro che grande portata, Dave Mustaine venne licenziato: il suo comportamento venne ritenuto scorretto dagli altri membri della band e lo scontro, oltre che il litigio di cui vi abbiamo precedentemente fatto menzione, fu inevitabile. A dire il vero, i Metallica avevano già pronta la situazione: Kirk Hammett, ex membro degli Exodus che contribuì alla realizzazione del primo album in studio. Non c’è dubbio che il nuovo chitarrista seppe immediatamente adattarsi allo spirito della formazione, di gran lunga dominata dallo spirito di leadership di James Hetfield e Lars Ulrich, divenuti ancor più centrali dopo la morte di Cliff Burton. Allo stesso tempo, ovviamente, anche il contributo artistico di Hammett è stato fondamentale, determinando quel grande successo dei Metallica che oggi possiamo considerare come una delle formazioni più celebri di sempre.

Come la carriera di Dave Mustaine è cambiata dopo il licenziamento dei Metallica

Se la carriera dei Metallica è cambiata in meglio dopo il licenziamento di Dave Mustaine, non si può dire lo stesso anche per quest’ultimo, nonostante le tempistiche siano state certamente differenti. «Dopo essere stato licenziato dai Metallica, tutto ciò che ricordo è che volevo sangue. Il loro. Volevo essere più veloce e più pesante di loro.», ha dichiarato il musicista e cantante statunitense, che dopo il licenziamento tentò subito di ricominciare la carriera musicale, ottenendo però dei sostanziali fallimenti.

La fondazione dei Megadeth rappresentò la svolta della sua carriera, che raggiunse il suo apice nel 1990, con la pubblicazione di Rust In Peace, l’album di esordio di Nick Menza e Marty Friedman nei Megadeth. La carriera di Dave Mustaine è diventata, senza dubbio, non più marginale quanto poteva sembrare precedentemente, acquisendo una portata globale con la formazione che aveva ottenuto la storia. In qualche modo, paradossalmente, nessuna delle parti in causa ha risentito negativamente di strade che si sono separate.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.