gtag('config', 'UA-102787715-1');

Metallica: quella volta che donarono 5 mila dollari a dei senzatetto in occasione del video di Nothing Else Matters

Nothing Else Matters è uno di quei brani che non ha bisogno di particolari presentazioni. Pubblicata il 20 Aprile del 1992 come terza traccia del loro quinto album, è probabilmente la canzone di maggior successo dei Metallica.

Metallica: tra rock duro e cuore tenero

Il frontman del gruppo, James Hefield, ammise all’epoca di averla composta pensando alla sua prima ragazza. Inizialmente infatti, trattandosi di una canzone molto intima e personale, non era intenzionato ad includerla nel Black Album. Il batterista Lars Ulrich, fortunatamente, riuscì a convincere il suo amico ad inserirla nel disco.

Nell’opinione pubblica il metal non è di certo un genere associabile alla tenerezza o alla dolcezza, tuttavia i membri dei Metallica hanno dimostrato più volte di avere un cuore d’oro.

La band, formata da James Hetfield, Lars Ulrich, Kirk Hammett e Robert Trujillo, nel 1988 si trovava a Los Angeles per riscuotere i guadagni dell’album “And Justice for All”. Durante la loro permanenza, mentre si trovavano nelle gallerie della metropolitana, i componenti dei Metallica furono avvicinati ed acclamati da un gruppo di clochard. L’incontro improvviso li emozionò a tal punto che decisero di regalare vitto e alloggio per una settimana in un hotel a ciascuno di loro. E, come se non bastasse, donarono ai senzatetto 5 mila dollari per stimolarli a “rimettersi in carreggiata”.

Le immagini riprese da Kirk Hammett e inserite nel video di Nothing Else Matters

Il chitarrista Kirk Lee Hammett, grande appassionato di cinema, porta sempre con sé una piccola videocamera. In quella serata così magica riuscì ad immortalarne i momenti salienti ed inserirli poi nel video ufficiale del brano Nothing Else Matters.

La clip dello storico brano della band statunitense suscitò, tuttavia, scalpore per un altro motivo. In una delle scene del video, infatti, si può vedere il batterista Lars Ulrich lanciare una freccetta sul poster di Kip Winger, allora leader del gruppo heavy metal dei Winger.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)