gtag('config', 'UA-102787715-1');

Metallica: Quella volta che persero un Grammy a causa dei Jethro Tull

Era il 22 febbraio del 1989 e la National Academy Of Recording Arts And Sciences scelse di puntare tutto sui generi di maggior spicco in quegli anni; scommettendo sullo spettro più Heavy della musica. Il 1989, infatti, fu il primo anno in cui, ai Grammy Awards, venne inserita la categoria per la miglior performance, vocale o strumentale, Hard Rock e Metal.

La sera della cerimonia; molti artisti furono chiamati per contendersi l’agognato premio. C’erano Alice Cooper e Lita Ford nelle vesti di presentatori. In lizza per la statuetta, invece, figuravano i nomi dei Metallica, per il loro quarto album, …And Justice For All; i Jane’s Addiction, con il loro album di debutto Nothing’s Shocking, gli AC/DC per il loro undicesimo disco Blow Up Your Video, Iggy Pop, con la traccia intitolata Cold Metal e, infine, i Jethro Tull, con il loro ultimo album, Crest Of A Knave.  Una nomination particolarmente inusuale per la categoria; visto che i Jethro Tull vengono comunemente annoverati tra i gruppi simbolo del Rock Progressivo degli anni d’oro.

Alla fine, Alice Cooper lesse il nome della band di Ian Anderson, annunciandone la vittoria; sotto gli occhi attoniti dell’intera platea, incredula sin dal principio. “Ci fu una pausa di due minuti e poi tutti iniziarono a ridere”, disse Cooper, intervistato da Guitar World nel 2016. “Tutti in sala erano convinti che la vittoria fosse andata ai Metallica, i Jethro Tull non hanno mai fatto Metal; ma vinsero in quella categoria. Il pubblico pensava fosse uno scherzo.

La reazione dei Metallica alla sconfitta

L’intera platea rimase sbigottita dalla controversa scelta dell’Academy. La risposta dei Metallica, in ogni caso, arrivò solo nel 2014, quando, intervistato da Rolling Stone, il bassista Lars Ulrich disse: “Pensavamo che ai Grammy non fossero al passo coi tempi e non avessero la minima idea delle tendenze della scena musicale, ma non credevamo fino a quel punto. Tutto era già stabilito; erano stati già stampati 10.000 dischi dei Jethro Tull con la dicitura ‘Vincitori dei Grammy’, prima della cerimonia. Quindi perché non avremmo potuto pubblicare l’album con su scritto ‘Perdenti ai Grammy’?”.

Al di la delle parole amare di Ulrich, i Metallica sono stati il primo gruppo Metal ad esibirsi ai Grammy Awards, suonando One alla premiazione. Inoltre, sembrerebbe che, in realtà, i Jethro Tull e il loro entourage fossero all’oscuro di tutti. “Eravamo a migliaia di miglia di distanza. La label ci disse che non sarebbe valsa la pena di spendere così tanti soldi per mandarci a Los Angeles, tanto avrebbero vinto i Metallica e la cosa mi andava bene, all’epoca eravamo impegnati in studio”, sono queste le parole di Ian Anderson, Leader dell’iconica band Prog, intervistato per EonMusic, nel 2017.

“Ne venimmo al corrente mentre eravamo in sala d’incisione. Un rappresentante della Chrysalis Records ci chiamò per darci le congratulazioni e dirci della vittoria”, ha aggiunto Anderson. “Sicuramente, sarà stata una vittoria molto impopolare, ho percepito il forte disappunto del pubblico. Mi dispiacque tantissimo per Alice Cooper e per la situazione nella quale si ritrovò ingiustamente”. 

 

  

 

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)