gtag('config', 'UA-102787715-1');

Michael Jackson e quel progetto mai realizzato ispirato ad Harry Potter

Sin dai suoi esordi nei Jackson 5, accanto ai fratelli, Michael Jackson ha dimostrato di avere la stoffa per diventare uno degli artisti più importanti per il panorama musicale moderno. Gli anni ’80 e ’90 lo videro come protagonista indiscusso nel mondo del Pop, arrivando ad affermare la sua egemonia assoluta e mai spodestata.  La variegatura e l’eclettismo del catalogo di Michael Jackson gli hanno fruttato l’appellativo di Re del Pop; dando prova, volta dopo volta, del fatto che fosse una forza della natura dalle doti innate.

Nel corso degli anni Michael Jackson è stato coinvolto in numerose iniziative, arrivando ad attribuire un brand al suo nome, a dir poco leggendario. Tra i tanti progetti che avrebbero potuto vedere Michael Jackson come protagonista, figurano titoli cinematografici particolarmente altisonanti ed appartenenti all’universo fantasy, tra questi, Spider Man ed Harry Potter.

In quest’articolo, abbiamo deciso di riportare la storia di un progetto mai realizzato che Michael Jackson avrebbe voluto dedicare ad Harry Potter e che venne, purtroppo, rifiutato da J.K. Rowling in persona. Sembrerebbe, infatti, che il Re del Pop avrebbe voluto creare un musical ispirato al mondo di Harry Potter. Non avendo mai visto la luce, non possiamo sapere quale sia il livello qualitativo a cui il progetto puntava; ma tenendo conto della caratura della figura di Jackson, il risultato finale sarebbe stato, sicuramente, memorabile.

Perché il musical di Michael Jackson su Harry Potter non è mai nato?

Michael Jackson era un esperto coreografo e, ovviamente, sapeva come confezionare un prodotto mercificabile in massa. Harry Potter, a sua volta, è diventato un fenomeno di massa particolarmente diffuso su scala globale che, ancora oggi, continua ad appassionare milioni di giovani. Viste le premesse, un musical incentrato sulle vicende del mago di Hogwarts, ideato da niente meno che il Re del Pop, avrebbe riscosso un successo straordinario a Broadway.

Allora perché l’autrice di Harry Potter, J.K. Rowling avrebbe scelto di rifiutare un progetto così ambizioso e proficuo? Nel corso di un’intervista rilasciata dall’autrice durante il talk show di Oprah Winfrey, questa ha deciso di rispondere, finalmente, agli interrogativi dei fan. “Michael Jackson voleva fare un musical su Harry Potter – ha detto – Ma in quel periodo dissi di no a moltissime cose. Amo i film su Harry, i libri e gli elementi narrativi che tessono le trame dell’opera. Ho voluto fare tutto questo perché ero sicura che sarebbe stato incredibile”.

Le parole dell’autrice lasciano trasparire una forte apprensione da parte sua nei confronti dell’opera straordinaria su cui ha messo la firma. Un musical scritto e ideato da Michael Jackson avrebbe, sicuramente, portato a degli scontri e a delle condizioni di prevaricazione reciproca tra il Re del Pop e la gettonata autrice. Preoccupata dagli screzi che sarebbero potuti sorgere o da un’eventuale perdita del controllo sui processi di realizzazione del musical, J.K. Rowling avrebbe scelto di rifiutare l’offerta di Jackson, lasciando molti appassionati con l’amaro in bocca.

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)