gtag('config', 'UA-102787715-1');

Michael Jackson: la storia di quel brano segreto rimasto inedito fino al 2014

Michael Jackson è stato uno dei personaggi più influenti e discussi della storia della musica. Conosciuto anche come il Re del pop, Jackson ha rilasciato alcuni dei pezzi più importanti della storia del pop/rock: da Beat It a Billie Jean, da Thriller a Bad, passando per The way you make me feel, Man in the mirror, Smooth Criminal, Black or White e tanti altri ancora. Oggi, però, ci concentreremo su brano rimasto segreto fino alla sua morte e pubblicato solo nel 2014.

A place with no name, il brano di Michael Jackson rimasto inedito fino al 2014

In brano in questione è “A place with no name“, inciso da Michael Jackson nel 1988 e rimasto inedito fino al 2014. Questo pezzo è il frutto della collaborazione tra Michael Jackson ed il produttore Dr. Freeze, avvenuta in occasione della stesura del decimo ed ultimo album in studio del Re del pop: Invincible. Alla fine, però, l’artista ha deciso di non includere il brano nell’album e, fino al 2014, è rimasto inedito.

Il 25 giungo del 2009 Michael Jackson è morto in seguito ad un arresto cardiaco. Tre settimane dopo il sito web TMZ (il primo a diffondere la notizia della morte del Re del pop) ha ottenuto e pubblicato un frammento di 24 secondi di una canzone intitolata “A place with no name“. Cinque anni dopo, nel 2014, il brano è stato riproposto in chiave contemporanea dai produttori norvegesi Tor Erik Hermansen e Mikkel S. Eriksen, anche noti come gli “Stargate“, ed inserito nel secondo album postumo di Michael Jackson: Xscape.

L’omaggio agli America, band rock statunitense degli anni ottanta

Per la composizione del testo, della musica e del titolo, il Re del pop si è ispirato ad un grande classico degli anni settanta: “A horse with no name” degli America. E, quando la band statunitense ne ha appreso la notizia da TMZ nel 2014, si è detta a dir poco onorata dell’omaggio:

“Siamo onorati che Michael Jackson abbia scelto di registrare questa canzone e omaggiarci in questo modo. Speriamo che gli appassionati di tutto il mondo possano ascoltare un giorno l’intera canzone e assaporare ancora una volta l’incomparabile brillantezza di Michael Jackson.” Hanno spiegato i due membri in vita degli America Gerry Beckley e Dewey Bunnell, aggiungendo: “Speriamo vivamente che tutti i suoi fan, e i nostri, possano ascoltarla nella sua interezza.” 

E, ora, una bella notizia per tutti gli appassionati del genere: gli esperti del settore hanno affermato che esistono dozzine e dozzine di canzoni inedite di Michael Jackson che potrebbero essere pubblicate per diversi anni a venire.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)