gtag('config', 'UA-102787715-1');

Michael Jackson: la storia del record mondiale del 15 luglio 1988

L’apporto di Michael Jackson sul panorama musicale moderno è dei più radicati. Lo straordinario artista ha messo la firma ad alcune delle pagine più brillanti nella storia della musica contemporanea. Sin da quando ha mosso i primi passi, da giovanissimo, il Re del Pop ha segnato profondamente le scene, attraverso sonorità uniche e spettacoli incredibili. Nel 1988, con il suo live a Wembley, Michael Jackson registrò un record mondiale dei più prestigiosi; in questo articolo, ne riportiamo la storia.

Quanto accaduto affonda le radici nel 1987, quando Michael Jackson inizia il suo primo tour da solista. Era il 12 settembre quando il Re Del Pop partì alla volta del Bad World Tour; terminato il 27 gennaio del 1989. In quell’occasione, il cantante promosse il suo settimo album in studio, il celeberrimo Bad. La prima parte del tour di Michael Jackson iniziò a Tokyo, per poi proseguire in Australia. L’anno seguente, l’artista si spostò negli Stati Uniti, poi in Europa, con tre date anche in Italia; a Roma il 23 e 24 maggio del 1988 e a Torino il 29.

Michael Jackson eseguì 124 concerti in 15 nazioni tra Asia, Oceania, Nord America ed Europa. Il tour raccolse un totale di 4,4 milioni di spettatori; raggiungendo un picco d’incassi superiore ai 125 milioni di dollari. Il Bad World Tour di Michael Jackson si affermò in men che non si dica come il tour di maggior successo di tutti i tempi, conquistando due record nel Guinness dei Primati. Il primo come tour con i maggiori incassi nella storia e, il secondo, con il più vasto pubblico presente.

La conquista del record di Michael Jackson allo stadio di Wembley

Michael Jackson entrò nel Guinness dei Primati, come detto, per la serie di concerti di maggior successo della storia. Il Re del Pop conquistò il primato grazie ai concerti tenuti al Wembley Stadium di Londra, da sempre considerato una Mecca per gli appassionati di musica dei generi più disparati. Era il 29 novembre del 1987 quando iniziarono le vendite dei biglietti per i primi due concerti che, si sarebbero tenuti il 14 e 15 luglio del 1988. Furono oltre 6 mila le persone che si accamparono alle porte dello stadio la notte precedente all’apertura delle prevendite per assicurarsi gli agognati tagliandi.

Per le prime cinque date si registrò una richiesta astronomica, superiore al milione e mezzo di biglietti. Quella cifra avrebbe potuto assicurare al Re del Pop ben 21 show in tutto esaurito in totale. Furono oltre 2 milioni le persone che tentarono di comprare i biglietti per le date di Michael Jackson al Wembley Stadium. A dispetto dell’abnorme richiesta di presenze, gli organizzatori decisero di non aggiungere altre date poiché lo stadio aveva raggiunto la capienza massima per le esibizioni dal vivo. I 7 concerti in programma radunarono oltre 504 mila persone; divise in 72 mila spettatori a serata. Sebbene Michael Jackson fosse già stato premiato per il formidabile record, gli fu anche attribuito un riconoscimento dalle alte cariche dello Stato per l’enorme successo ottenuto e da nessun altri, finora, eguagliato.

 

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)