gtag('config', 'UA-102787715-1');

Mick Jagger, le 5 pazzie più strane compiute dal frontman dei Rolling Stones

Il 26 luglio non è mai un giorno come tanti. In questo giorno, infatti, l’iconico Mick Jagger compie gli anni e, quest’anno, spegne ben 77 candeline (anche se non si direbbe affatto). Lo storico frontman dei Rolling Stones è ancora oggi uno degli artisti più amati ed apprezzati del rock e, naturalmente, da buona rockstar nella sua lunga e prolifica carriera ne ha combinate un po’ di tutti i colori. In questo giorno così speciale non c’è modo migliore di augurare buon compleanno a Mick Jagger raccontandovi 5 follie legate alla sua persona!

Mick Jagger, Carla Bruni ed Eric Clapton

Probabilmente non tutti sanno che Mick Jagger e Carla Bruni, moglie dell’ex presidente della Repubblica francese Nicolas Sarkozy, nei primi anni novanta hanno avuto una storia piuttosto lunga e travagliata. All’epoca il frontman degli Stones era sposato con Jerry Hall, mentre la futura Première dame di Francia era impegnata con il chitarrista Eric Clapton. Clapton, però, era così innamorato di Bruni che praticamente implorò Mick Jagger di lasciar perdere: “ti prego no, questa no! Credo di essermi innamorato.”

La tenuta nell’Hampshire acquistata sotto effetto di LSD

Nel lontano 1970 l’eccentrico frontman dei Rolling Stones acquistò una vecchia casa padronale inglese, nell’Hampshire, per la modica cifra di 1,3 milioni. E, fin qui niente di strano penserete voi. Beh il fatto è che l’unico motivo che ha spinto Jagger ad acquistare questa casa è che era strafatto di LSD mentre visitava la tenuta.

David “Acid King” Snyderman: l’uomo che vendette Mick Jagger agli sbirri

Nel 1967, in una fredda domenica mattina di febbraio, la polizia fece irruzione a casa di Keith Richards, nel West Sussex, nel bel mezzo di una festa. Tra i presenti, ovviamente, c’era anche l’immancabile Jagger. Gli sbirri sequestrarono solo poche dosi di eroina, marijuana ed LSD e, Jagger e Richards, se la cavarono con qualche notte dietro le sbarre. La cosa interessante è che ad incastrare gli Stones quella sera fu un certo David “Acid King” Snyderman, spacciatore personale di Mick Jagger.

Mick Jagger e David Bowie, nudi, nello stesso letto

Quella che stiamo per raccontarvi è probabilmente una delle storie più strane e assurde legate alla figura di Mick Jagger. Nel 1973 Jagger e Bowie erano già due grandissime rockstar e, naturalmente, erano conosciuti praticamente in tutto il mondo. L’allora moglie di Bowie, Angie, non era però esattamente felice di questa nuova amicizia. Un giorno, infatti, dopo aver passato un paio di giorni fuori città, tornò nella sua dimora londinese e quello che trovò nella sua camera da letto la lasciò letteralmente di stucco. Nella sua stanza, sotto le lenzuola del suo letto, accanto a suo marito, c’era Mick Jagger, completamente nudo. E anche Bowie lo era.

Quella volta che rischiò di perdere la lingua

Sir Michael Philip Mick Jagger ha cominciato a mettersi nei guai già da bambino. Quando era appena un ragazzino, infatti, un incidente rischiò seriamente di mettere a repentaglio la sua futura carriera di artista. Durante una partita di basket il piccolo Mick si morse accidentalmente la lingua, ingoiandone la punta: ciò, però, fortunatamente conferì alla sua voce un tocco più grintoso ed energico.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)