Mike Shinoda dei

Mike Shinoda sarà in concerto a Milano l’8 settembre

Qual è la decisione di Mike Shinoda?

“Non so dove sto andando, ma sono felice di andarci con tutti voi” aveva detto qualche mese fa Mike Shinoda, rapper e fondatore dei Linkin Park. La morte di Chester Bennington ha distrutto le ambizioni di Linkin Park che, a detta dello stesso Shinoda, probabilmente non esisteranno più. Tuttavia, la decisione di Mike Shinoda è quella di andare avanti con la sua carriera da solista. Il suo nuovo album “Post Traumatic”, che conterrà brani inediti, insieme a quelli dell’omonimo EP, uscirà il 15 giugno. Shinoda presenterà il suo nuovo album attraverso una serie di concerti, che lo vedranno anche in Italia. L’8 settembre, infatti, sarà a Milano.

Post Traumatic, il nuovo album di Mike Shinoda

Lo scorso gennaio Mike Shinoda pubblicò “Post Traumatic”. L’EP, primo lavoro in studio da parte del rapper da solista, contiene tre singoli, del tutto inediti. Questi i tre singoli: Place to StartOver Again e Watching As I Fall. L’EP, tuttavia, non include il brano Looking for a Answer, canzone scritta in seguito alla morte di Chester Bennington nel luglio del 2017. Il brano era già stato, tuttavia, già cantato nel concerto in suo onore.

Il 15 giugno uscirà Post Traumatic, il nuovo album di Mike Shinoda. L’album conterrà sia i tre singoli pubblicati all’interno dell’EP, sia altri brani fatti circolare da marzo in poi (come Running for my Shadow), e vedrà la collaborazione di Chino Moreno dei Deftones, Machine Gun Kelly, K. Flay e Blackbear.

L’8 settembre Mike Shinoda sarà a Milano

Dunque, i numerosissimi fan dei Linkin Park avranno l’occasione di assistere al concerto di uno dei loro idoli. L’8 settembre Mike Shinoda sarà a Milano nell’Open Air Theatre dell’Area Expo. Il concerto avverrà nell’ambito del Milano Rocks. I biglietti sono già disponibili presso TicketOne, per la cifra di 60 euro per il pit (comprensivi di prevendita e/o commissioni addizionali) e 50 euro per il posto unico.

Si tratterà di un’occasione unica per poter capire essenzialmente come può funzionare il futuro dei membri dei Linkin Park. Shinoda aveva già manifestato il bisogno di evadere sia dagli schemi dei Linkin Park stessi sia da quelli dei Fort Minor. Un’eventuale nuova carriera da solista funzionerebbe nel segno del ricordo dello straordinario leader Chester Bennington.

Proprio Shinoda, infatti, ha affermato di essersi ispirato a Dave Grohl per superare il trauma che l’ha investito. Riuscirà, il rapper stratunitense, a superare quanto l’ha scosso e costituire una straordinaria carriera successiva, così come ha fatto il leader dei Foo Fighters? Intanto non resta altro che attendere la prova del nove, a Milano, nell’attesa che si tratterà di un concerto straordinario.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.