22 January, 2021, 23:43

Myles Kennedy ricorda il suo primo incontro con Lemmy: “Mi disse una cosa che ancora ricordo bene”

All’interno di una sua intervista, Myles Kennedy ha avuto modo di rilasciare importanti dichiarazioni a proposito della sua carriera, parlando – nello specifico – di alcuni incontri fondamentali che ha avuto, facendo riferimento soprattutto alla sua conoscenza di Lemmy Kilmister, una delle rockstar più importanti che si siano mai distinte nell’ambito della storia della musica; non solo, dal momento che Myles Kennedy ha parlato anche del suo rapporto con Slash, anche e soprattutto dal punto di vista discografico, per quanto non siano stati tralasciati cenni relativi alla sua vita personale e al rapporto di affetto con il chitarrista dei Guns N’ Roses.

Myles Kennedy e le sue dichiarazioni su Slash e sul loro rapporto discografico e personale

All’interno delle sue dichiarazioni, Myles Kennedy ha avuto modo di parlare di quale sia il rapporto con Slash, evidenziando soprattutto l’importanza di alcune pubblicazioni dal punto di vista discografico. Queste sono state le parole di Myles Kennedy a proposito del secondo album in studio di Slash: “Dirò che [il secondo album di Slash, il 2012]” Apocalyptic Love è stata una quantità enorme di lavoro perché suonavo anche la chitarra in quel disco.”

Il cantante ha poi spiegato le quali siano state le circostanze del lavoro con il chitarrista dei Guns N’ Roses: “Ricordo che facevo il doppio lavoro: tenere traccia della chitarra durante il giorno e tagliare la voce di notte e lavorare con Eric Valentine, il produttore, ed è stato un sacco di lavoro solo perché c’erano anche impegni per Alter Bridge in corso. Quindi stavo letteralmente saltellando avanti e indietro tra le due cose, non c’era tempo per pensarci, ma alla fine è stata una bella esperienza”.

Successivamente, il cantante ha parlato anche del rapporto personale con Slash: “All’inizio non sapevo come sarebbe andata a finire. In effetti, sulla primissima traccia su cui abbiamo collaborato, che era ‘Starlight’, quando ho rispedito la demo – ha inviato la musica e poi ho inserito la melodia e il testo e l’ho rimandata indietro – non sapevo quanto sarebbe stato coinvolto con il progetto, il che è bello.”

Myles Kennedy e le parole di Lemmy Kilmister che ancora oggi ricorda

Successivamente, Myles Kennedy ha parlato del suo primo incontro con Lemmy Kilmister: “Ho incontrato Lemmy presto, durante il primo disco da solista di Slash, abbiamo suonato qualcosa per i Golden Gods Awards. Ho avuto modo di incontrarlo – è stato divertente per me perché ho avuto modo di incontrare tutti quei ragazzi. Poi l’ho incontrato di nuovo a un festival in Europa, e lui mi ha detto, ‘Cosa ci fai qui?’ Ho pensato: “Sono in tour con l’altra band con cui suono [gli Alter Bridge]”.

Poi, il cantante ha ricordato le parole di Lemmy: “E ricordo che mi ha versato un Jack and Coke. E lui dice, ‘Quindi suoni con quest’altra band, suoni con Slash e The Conspirators – rimbalzi avanti e indietro e sei sempre in viaggio?’ E io ho risposto, ‘Sì’. A questo punto, erano passati tipo tre anni di fila. E lui mi guarda, beve un sorso del suo Jack and Coke e si limita a guardarmi, ‘Accorcerai la tua vita, amico. Detto da lui… mi ha fatto davvero pensare.”

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.