gtag('config', 'UA-102787715-1');

Negrita: Perché la Rock Band italiana si chiama così?

I Negrita sono una famosissima band Rock italiana, formatasi nel 1991 a Capolona, nella provincia di Arezzo. A discapito delle premesse, le origini dei Negrita affondano le radici nella seconda metà degli anni ’80. La prima, piccola, svolta, però arrivò solo all’alba degli anni ’90; quando, dopo aver cambiato nome, pubblicarono il loro primo album. Era il 1994 e la band esplose nelle radio italiane con l’incisivo singolo, Cambio.

La band toscana, però, conobbe il vero successo al tramonto degli anni ’90; quando, nel febbraio del 1997, rilasciò il terzo album, intitolato XXX. I Negrita riscossero un enorme successo, arrivando a conquistare il disco di platino, dopo averlo presentato negli stadi del territorio del Bel Paese, esibendosi come band d’apertura ai concerti di Luciano Ligabue. Ho imparato a sognare è uno dei brani maggiormente d’impatto presenti nel formidabile album.

I Negrita devono il loro nome ad un famoso brano dei Rolling Stones, intitolato, per l’appunto, Hey! Negrita. Il gruppo esordì con il nome de “Gli Inudibili”, per poi cambiarlo in favore di quello con cui sono diventati popolari alle masse. Sebbene, nel 1999, abbiano riscosso un ampio seguito dopo una riuscita svolta elettronica, attraverso l’album Reset, i Negrita risentono profondamente delle inflessioni date dal Rock classico, esordendo come band Alternative Rock.

Il successo internazionale dei Negrita e il loro tour mondiale

Nel 2001, i Negrita tornano sulla cresta dell’onda col discreto successo di Radio Zombie. Nel 2003, dopo aver rilasciato la raccolta di Best Of, intitolata Ehi! Negrita, la band presentò il singolo estratto dal disco, Tonight, al Festival della canzone italiana di Sanremo. Tonight arrivò solo diciottesimo nella classifica finale. Dalla stessa raccolta, però, emerse anche Magnolia. La traccia, si affermò prepotentemente come il tormentone di quell’estate.

Da lì, il cammino dei Negrita sembrò imboccare un sentiero in discesa. La band girò il mondo in un estenuante periodo di tournée, dal quale trasse proficua ispirazione per la scrittura dell’album del 2005, intitolato L’uomo sogna di volare. In quell’anno, la band si affermò come una vera e propria “fabbrica” di tormentoni. Rotolando verso sud imperversò nelle stazioni radio nazionali e divenne famosissima anche all’estero. Ad oggi, è uno dei brani con cui la band viene maggiormente riconosciuta.

Nel 2008, HELLdorado, anticipato dal singolo Che rumore fa la felicità? venne proclamato disco di platino in pochissimi mesi dall’uscita. Il 24 maggio del 2015, i Negrita rilasciano 9, per l’appunto, il loro nono album, attraverso il quale, compiono un cammino a ritroso, esplorando le sonorità Alternative Rock con cui, all’inizio, si fecero conoscere dal pubblico. Il singolo estratto dal disco, Il Gioco, arrivò in men che non si dica al primo posto della classifica FIMI. Desert Yacht Club, risalente al 2018, è il loro decimo e,  finora, ultimo album, trainato dai singoli Adios Paranoia e Scritto Sulla Pelle.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)