gtag('config', 'UA-102787715-1');

Nick Mason ha svelato qual è il suo brano preferito della discografia dei Pink Floyd

La discografia dei Pink Floyd è costellata di brani fantastici, vere e proprie pietre miliari del rock. Scegliere una canzone in particolare tra queste perle è, quindi, un’impresa a dir poco impossibile. Fortunatamente questo compito non è spettato a noi, ma proprio ad un ex membro della formazione britannica: Nick Mason. Andiamo quindi a scoprire qual è il brano preferito di Nick Mason dell’intera discografia dei Pink Floyd.

Nick Mason ha svelato qual è il suo brano preferito della discografia dei Pink Floyd

Nick Mason è tornato alle luci della ribalta dopo aver fondato, nel 2018, un supergruppo chiamato proprio Nick Mason’s Saucerful of Secrets. Il batterista di Birmingham, dopo una lunga pausa durata ben 25 anni, ha infatti impugnato nuovamente le bacchette ed è tornato a fare ciò che ama di più: suonare.

“Sono stato fermo per quasi 25 anni, ma non ho mai pensato di andare in pensione. Alla fine ho colto l’occasione di suonare con degli amici.” Gli amici in questione sono in realtà alcuni grandi artisti come l’ex bassista dei Pink Floyd Guy Pratt, Gary Kemp degli Spandau Ballett, il produttore e tastierista Dom Beken ed il chitarrista dei Blockheads Lee Harris. Insomma, per chi non l’avesse ancora capito stiamo veramente parlando di un Supergruppo.

Interrogato poi dal GQ Magazine, Nick Mason è tornato a parlare della sua ex band, svelando qual è il suo brano preferito dell’intera discografia dei Pink Floyd. Pronti a scoprirlo?

Alla domanda ‘qual è la tua canzone preferita dei Pink Floyd?’, Nick Mason ha risposto:

‘Nella maggior parte dei casi, quando mi pongono questo quesito, rispondo: Set the Controls for the Heart of the Sun.’

Set the Controls for the Heart of the Sun: un brano ‘unico nel suo genere’

Si tratta, naturalmente, di uno dei brani più belli della discografia dei Floyd. La scelta di Mason, infatti, non è per niente casuale. Set the Controls for the Heart of the Sun, pubblicato nel 1968 ed estratto proprio dall’album a cui Mason ha fatto riferimento per il nome della sua band ‘A Saucerful of Secrets‘, è uno dei brani più interessanti della formazione britannica, un pezzo che potremmo definire ‘unico nel suo genere‘.

Innanzitutto quello di cui stiamo parlando è l’ultimo album in cui è presente ancora Syd Barrett ed è il primo in cui compare la chitarra di David Gilmour. Set the Controls for the Heart of the Sun è, in conclusione, l’unico pezzo dell’intera discografia dei Pink Floyd in cui suonano tutti e cinque i componenti.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)