gtag('config', 'UA-102787715-1');

Nickelback, come ha fatto la band a diventare una delle più odiate nella storia?

Ma come ha fatto la band a diventare una delle più odiate nella storia? Quale band, direte voi. I Nickelback di Chad Kroeger ovviamente. Ci sono poche band che soffrono per le offese ricevute e i Nickelback sono tra queste i veri campioni, loro malgrado. Ora c’è una nuova ricerca che spiega perché probabilmente  il frontman della band, Chad Kroeger sia così odiato. Salli Anttonen, studentessa di dottorato in studi culturali presso l’Università della Finlandia orientale, ha studiato il gruppo scrivendo un articolo scientifico. Pare che in realtà le varie recensioni negative sulla band non riguardino il sound stesso, ma quello che viene associato al mood relativo ai pezzi.

Le critiche degli haters (forse per moda?)

Gli haters criticano i Nickelback per non essere affatto autentici e perché fingono di essere rock facendo un post-grunge banale e poco ispirato per scopi puramente commerciali. Il gruppo canadese si è sempre affidato a modelli di soft rock triti e ritriti e raramente ha cercato di suonare qualcosa di innovativo, attenendosi a ciò che veniva riprodotto in modo affidabile dalla radio. Attaccare i Nickelback fa anche sembrare i critici migliori, poiché ha scoperto che “annullando l’autenticità di Nickelback, i critici si stanno effettivamente dando del potere”. In effetti la gente non ha proprio tutti i torti…

Troppo ripetitivi, falsi e bugiardi

I critici hanno attaccato i Nickelback per essere troppo ripetitivi e banali nel loro approccio artistico. Le varie recensioni nel corso degli anni sono più o meno sempre quelle: “Le loro canzoni sono l’usato sicuro, dove si crea ‘un’illusione di hard rock’. La musica è descritta come falsa, forzata e fatta a denti stretti. Nel complesso, le descrizioni implicano che le canzoni non siano una vera espressione di loro stessi scritte volontariamente, ma invece forzate e realizzate per ragioni commerciali. Il gruppo è poi un po’ troppo simile a una band adorata come quella dei Nirvana e i Nickelback non sono percepiti come qualcosa di davvero creativo e originale.

La fine del movimento grunge con i Nickelback

La speranza e la memoria del grunge possono essere visti come elementi che possono rovinare una band come i Nickelback. Secondo i vari critici, la band di Chad Kroeger rappresenta tutto ciò che il grunge ha combattuto e contro cui si è sempre schierato, ovvero il mondo della musica commerciale. Lo stesso successo della band ha minato la capacità del gruppo di evolvere il genere grunge o metal, perché non c’è niente di metal in una canzone del gruppo. Forse c’è del pop che è ben più autorevole dei Nickelback. Ecco perché sono una delle più odiate band di sempre.

Poco credibili

Le somiglianze tra i Nickelback e le band più vecchie e importanti rendono la musica dei primi molto prevedibile e insipida. Anche quando i vari componenti cercano di essere aggressivi, sembrano provarci troppo poco e non hanno una vera credibilità. Non hanno mai avuto una vera e propria immagine rock and roll. Pare che piacciano molto alle donne e che sia invece molto odiati dai maschi. I testi più sentimentali a quanto pare non colpiscono il genere maschile. Ora sappiamo come ha fatto la band a diventare una delle più odiate nella storia.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.