gtag('config', 'UA-102787715-1');

Nightwish, Troy Donockley: “ecco qual’è il mio album prog preferito

Troy Donockley è uno degli esponenti maggiormente di spicco nel panorama prog e del metal sinfonico. Polistrumentosta, ma noto ai più per le sue capacità da suonatore di cornamusa, vanta anni da session man e soprattutto l’appartenenza alla band, appunto di metal sinfonico, finlandese dei Nightwish. Dotato indubbiamente di una approfondita cultura musicale, gli è stato chiesto quale siano i suoi album di progressive rock preferiti, vediamo cosa ha risposto.

Troy Donockley: qual è il suo album prog preferito?

Nominare la propria canzone o il proprio album preferiti in assoluto non è mai facile per nessuno. Ad entrare in campo sono infatti molti fattori: il legale sentimentale con un determinato pezzo, che magari si è ascoltato in un momento particolare della propria esistenza terrena, la melodia che ci cattura in modo particolare, il testo che ci fa sentire come se le parole del brano siano state scritte proprio pensando a noi o ancora, pensando ad ascoltatori “più esperti”, una armonia che si distingue per originalità oppure delle citazioni che ci sorprendono positivamente. Insomma, non è un lavoro facile.

E’ facile immaginare che anche Troy si sia trovato nel cervello molte domande, cercando di fare una somma, un sunto, di tutte le caratteristiche sopra elencate. La risposta che il grande musicista ha dato infatti non è univoca e assoluta. Riportando le sue parole, Donockley ha dichiarato: “Penso che siano da tirare a sorte “Wish You Were Here” dei Pink Floyd e “Ommadawn” di Mike Oldfield.”.

Donockley ci ripensa

Ma la sua risposta non è stata definitiva, ha infatti aggiunto, dopo un breve ripensamento: “Non so, probabilmente cambierò la mia opinione nel giro di non più di dieci minuti. Il mio compagno di band Marko (Marko Hietala, il bassista dei Nightwish n.d.r.) è un grande fan dei Jethro Tull, ragion per cui siamo soliti dilettarci con questo genere di cose.”. Comunque sia le opzioni sono grandi nomi del mondo della musica prog, che certamente metteranno d’accordo molti appassionati del suddetto genere.

Le ultime fatiche di Troy Donockley

Per quanti siano interessati ad ascoltare gli ultimi lavori registrati dal protagonista di questo articolo e della band dei Nightwish, è stato da poco pubblicato l’ultimo album della band, intitolato “Human:II:Nature”, del quale ora si sta programmando il tour promozionale al quale, a causa del Corona Virus, probabilmente potremo assistere sono l’anno venturo, nel 2021. Anche il già nominato bassista della band, Mark Hietala, si è dato da fare, pubblicando il suo album da solista nei primi mesi di quest’anno, album dal titolo de “Pyre Of The Black Heart”.

 

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com