gtag('config', 'UA-102787715-1');

Nirvana, Chad Channing: “Ecco perchè non sono pentito di aver lasciato la band”

Gli amanti dei Nirvana sanno benissimo che i primi anni della formazione non sono stati caratterizzati dall’operato di Dave Grohl ma da quello di Chad Channing, che è stato il batterista della band per tre anni, dal 1988 al 1990. L’abbandono di Chad Channing ha caratterizzato l’ingresso nella band di Dave Grohl, che ha ottenuto un grandissimo successo con i Nirvana, prima di diventare il leader dei Foo Fighters a seguito della morte di Kurt Cobain. Ma qual è stato il motivo che ha portato all’abbandono di Chad Channing e, soprattutto, che cosa ne pensa il batterista di questo stesso? Vogliamo sottolinearvi tutto nel dettaglio, servendoci delle dichiarazioni dello stesso batterista statunitense

Perchè Chad Channing ha abbandonato i Nirvana?

Prima di scendere nel dettaglio delle dichiarazioni rilasciate da Chad Channing, vogliamo prima sottolineare i motivi che hanno portato al suo abbandono da parte dei Nirvana, con cui non sembrava essere in buonissimi rapporti. Il batterista ha collaborato con la formazione statunitense dal 1988 al 1990, prima di lasciare la band di comune accordo a causa di quelle divergenze artistiche che sembravano diventare quasi personali. Da parte di entrambe le parti in causa, parliamo da un lato del batterista stesso, dall’altro di Kurt Cobain e Krist Novoselic, c’era una volontà di interrompere una collaborazione che proseguiva in modo piuttosto forzato.

Se il batterista, infatti, non era contento di essere escluso dal processo di songwriting, d’altra parte Kurt Cobain e Krist Novoselic non tolleravano il suo stile di batteria, che era del tutto contrario rispetto alle aspirazioni artistiche da parte della formazione britannica. A seguito dell’abbandono di Chad Channing, i Nirvana hanno subito trovato il sostituto in Dave Grohl, che ha caratterizzato una nuova fase della carriera dei Nirvana, i quali hanno ottenuto successo proprio a partire dal secondo album in studio pubblicato, Nevermind.

Le dichiarazioni di Chad Channing sull’abbandono dei Nirvana

Nel parlare del suo abbandono dei Nirvana, Chad Channing ha spiegato: “Le nostre differenze erano strettamente a livello musicale. Restiamo sempre amici. In effetti, ricordo la prima volta che li ho visti con Dave [Grohl] in questo posto chiamato OK Hotel. Era la prima volta che vedevo i ragazzi da circa un anno ed è stato bello vederli. Era come “Ehi, come va?” Era molto amichevole. Ho scoperto quanto sia bravo Dave. Quindi è stato davvero bello conoscerlo. Non ho scuse. Ripenso a quei giorni e penso: ‘Wow, ho avuto un piccolo ruolo in qualcosa’, quindi ne sono felice.”

In generale, il primo batterista dei Nirvana non si può autodefinire pentito del suo abbandono dei Nirvana: “Non me ne pento perché ho sempre pensato che le cose si stavano solo sistemando per qualche motivo. Ad esempio, ero quel pezzo di puzzle perfetto per la band in quel momento, e quindi avevano bisogno di un altro pezzo per fare altre cose.”

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.