gtag('config', 'UA-102787715-1');

Nirvana, Kurt Cobain: Ecco perché odiava i Pearl Jam

I Nirvana vengono considerati, all’unanimità, un simbolo indiscusso della controcultura del Seattle Sound degli anni ’90. Nei suoi anni d’oro, però, la band di Kurt Cobain non era l’unica ad essere salita sul tetto del mondo. Insieme ai Nirvana, infatti, c’erano i Pearl Jam. La band guidata da Eddie Vedder che, ancora oggi, risulta essere tra le più amate di tutti i tempi. Negli anni ’90, comunque, il paragone tra il leader dei Nirvana e quello dei Pearl Jam apparve come un atto dovuto per i media internazionali che; arrivarono ad ostentarlo anche eccessivamente. Mentre i fan accendevano dibattiti infiniti, spinti dagli addetti ai lavori, i due gruppi si dissero, in diverse occasioni, disinteressati al riguardo; chiedendo di andare oltre e di essere giudicati solo per la loro musica.

Sembrerebbe, però, che almeno all’inizio, Kurt Cobain sembrò non apprezzare il suo rivale o; quanto meno, la sua band. A rivelare i particolari al riguardo fu Courtney Love che, nel corso di un’intervista per National Geographic, spiegò che i padri del Grunge nutrissero una forte rivalità reciproca. Nel discorso, però, non rientravano solo Nirvana e Pearl Jam con i rispettivi frontman, ma anche i Soundgarden di Chris Cornell e i Mudhoney di Mark Arm.

 La rivalità tra Nirvana e Pearl Jam

Come detto, la rivalità tra le due band fu frutto, principalmente, di una macchinazione mediatica. La stampa, infatti, fece di tutto per alimentare le dicerie riguardo il presunto astio tra i frontman dei due gruppi. In ogni caso, Kurt Cobain riusciva, spesso, ad eludere le domande scomode dei giornalisti durante le interviste. Il leader dei Nirvana, comunque, non si è mai tirato indietro dall’esprimere le sue opinioni riguardo gli argomenti più disparati. Durante un colloquio ai microfoni di KNKX, Kurt definì la band di Eddie Vedder, un gruppo di carrieristi, interessati solo a fare soldi. La critica del cantante dei Nirvana, però, non fu solo rivolta ai Pearl Jam. Il frontman, infatti, si riferì anche a molti altri gruppi, ma i giornali ci tennero a mettere in risalto il suo controverso parere sulla band di Eddie Vedder.

Come capita spesso con i casi mediatici, le cose si rivelarono, ben presto, molto più semplici di come si raccontasse. Per quanto fosse vero che Kurt Cobain disprezzasse i Pearl Jam in termini musicali, infatti, il cantante dei Nirvana non aveva nulla contro Eddie Vedder. I presunti contrasti millantati dalla stampa, furono, semplicemente, frutto delle eccessive speculazioni dei giornalisti. Nel corso di un’intervista rilasciata ad MTV, Cobain disse: “Non ho mai litigato con Eddie. Ho sempre odiato la sua band, ma abbiamo parlato qualche volta al telefono ed è una persona gradevole, mi piace molto per quanto è simpatico”. I fan più devoti del Grunge, inoltre, ricorderanno sicuramente la bellissima scena nel backstage degli MTV Video Music Awards del 1992, quando Kurt ed Eddie ballarono insieme sulle note di Tears In Heaven di Eric Clapton.

 

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)