gtag('config', 'UA-102787715-1');

Nirvana, l’ex produttore: “Ho preferito i Foo Fighters a Eddie Van Halen, ecco perché”

Il leggendario produttore dei Nirvana ha affermato: “Ho preferito i Foo Fighters a Eddie Van Halen”. Ma come, è pazzo? In realtà no. Cioè forse un pochino pazzo lo era. Con tutto il bene per i fan dei Foo Fighters e per il contenuto discografico della band di Dave Grohl, forse forse Eddie Van Halen era leggermente più leggendario dei Foo. Ma l’ex produttore Butch Vig era già d’accordo a lavorare con i Foo Fighters nell’album “Wasting Light” e quindi declinò l’offerta di Eddie Van Halen per il disco “Nightmare” dei Van Halen. Insomma, una sovrapposizione di impegni. Ma non solo.

Butch Vig, chi è costui?

Breve recap su Butch Vig. Butch fu il produttore di due grandissimi album degli anni Novanta. Il primo fu Nevermind dei Nirvana e Gish degli Smashing Pumpkins. E senza considerare poi i lavori con i Sonic Youth, con i Foo Fighters chiaramente e con vari remix e produzioni per U2, Depeche Mode e moltissimi altri. Giusto per dire un po’ chi è il personaggio in questo caso.

La richiesta di collaborazione di Eddie Van Halen

Al tempo, nei primi anni 10 del Duemila, Eddie Van Halen chiese a Butch Vig di collaborare con lui. Ma l’ex produttore dei Nirvana era impegnato conWasting Light, album del 2011 della band di Dave Grohl. Il produttore ha ammesso che al tempo i tempi di lavoro sembravano particolarmente lunghi. Le sessioni di registrazione sembravano essere veramente lunghissime e la band lavorò alle canzoni per tantissimi giorni. Al contempo però Butch Vig non era nemmeno così tanto informato sui Van Halen e non sapeva neppure se il vocalist della band fosse ancora David Lee Roth o c’era qualcun altro.

Perché Butch Vig ha rifiutato i Van Halen

Al contempo però Butch era molto curioso e interessato di fare qualcosa per i Van Halen. Il produttore però sentì vari suoi amici e collaboratori che lo convinsero definitivamente a desistere. Ma per quale motivo? Gli amici gli dissero che cercare di convincere Eddie Van Halen a rimanere concentrato a lungo tempo era qualcosa di impossibile. Lavorare con i Foo Fighters, con Dave Grohl e Taylor Hawkins, era invece molto più semplice, nonostante le sessioni in studio sembravano durare tantissimo. Chiaro che con il senno di poi sentire che Butch Vig ha preferito i Foo Fighters a Eddie Van Halen fa un po’ strano, ma all’epoca le cose erano molto diverse.

La genesi difficile di Wasting Light

Ma come nacque Wasting Light? Come abbiamo affermato in precedenza, i Foo Fighters ci misero tantissimo tempo per concepire questo album. Il loro desiderio era quello di fare un disco molto riconoscibile, non necessariamente il loro disco della vita. Doveva essere il loro album più “famoso“, non il migliore di sempre. Moltissime furono le idee, come quella di fare e registrare tutti i pezzi nel garage di casa di Dave Grohl. Poi ebbe l’idea di registrare direttamente sul nastro ma Butch Vig era un po’ restio. Alla fine entrambi decisero di tornare alle atmosfere dei primi dischi dei Foo Fighters.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.