gtag('config', 'UA-102787715-1');

Nirvana: per la stesura di “Smells Like Teen Spirit” Kurt Cobain si ispirò ai…

Smells Like Teen Spirit, estratto dal secondo album in studio dei Nirvana, è probabilmente uno dei brani più iconici della storia del rock. Più e più volte ci siamo soffermati su questo straordinario pezzo, ma vi siete mai chiesti cosa ispirò Kurt Cobain per la stesura del brano?

Nevermind, secondo album in studio dei Nirvana

I Nirvana, formati dal trio Kurt Cobain-Krist Novoselic-Dave Grohl, il 24 settembre del 1991 pubblicano uno degli album che farà la storia della musica: Nevermind. Sono tanti i fattori che hanno reso questo disco un lavoro unico: la copertina, gli argomenti trattati, il contributo di un grande percussionista come Dave Grohl e, ovviamente, l’inconfondibile timbro vocale di Kurt Cobain. All’interno, poi, troverete una delle canzoni più significativi della storia della musica: Smells Like Teen Spirit.

E, nonostante si stia parlando di uno dei brani più famosi della band, Kurt Cobain non ha mai apprezzato fino in fondo Smells Like Teen Spirit: “Ad essere onesto non riesco a capire perchè siano tutti così presi da questo brano, forse perchè l’hanno ascoltata un milione di volte su MTV. Ci sono tantissimi altri pezzi che ho scritto che sono ugualmente buoni, forse anche migliori. Un esempio? Drain You.” Si, insomma, Kurt Cobain non ha mai amato il fatto che le sue canzoni fossero strumentalizzate.

E, a dirla tutta, nemmeno Krist Novoselic inizialmente era tanto convinto: il musicista pensava infatti che il riff di Smells Like Teen Spirit fosse troppo semplice, quasi scontato. Solo dopo una piccola disputa i membri del gruppo decisero di rallentarne il tempo, fino ad arrivare al riff che noi tutti conosciamo.

L’influenza dei Pixies su Kurt Cobain

Smells Like Spirit, in conclusione, può essere benissimo definita come una delle poche canzoni pop dei Nirvana. E, infatti, non è un caso che le reali intenzioni del frontman del gruppo fossero quelle di creare un sound molto simile a quello dei Pixies: non che la formazione di Aberdeen volesse copiare un’altra band, semplicemente erano alla ricerca di nuovi orizzonti musicali.

“Ero alla ricerca della canzone pop per eccellenza -confessò anni dopo Cobain- quindi in pratica stavo cercando di prendere spunto dai Pixies. Quando li ho ascoltati per la prima volta, mi sono sentito così legato a loro che pensavo di far parte del gruppo. Abbiamo quindi deciso di attingere dal loro sound così dinamico, morbido e assolutamente forte.”

Kurt Cobain nutriva un profondo rispetto per i Pixies, una stima così forte da considerare “Surfer Rosa” il suo secondo album preferito di tutti i tempi. Era secondo solo a “Raw Power” di Iggy Pop e gli Stooges.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)