gtag('config', 'UA-102787715-1');

Noel Gallagher ha rivelato un aneddoto sconosciuto sugli Oasis risalente al 1994

Gli Oasis sono stati una delle band più acclamate del pianeta. Il gruppo dei fratelli Gallagher, attivo dal 1991 fino al 2009, ha sfornato un successo dopo l’altro, arrivando a vendere oltre 70 milioni di dischi nel mondo. In questi anni, ovviamente, non sono certo mancati gli scontri tra i fratelli Noel e Liam Gallagher: liti che, a dirla tutta, sembrano ancora oggi non avere una fine. Recentemente il più anziano dei due, Noel, ha raccontato un aneddoto piuttosto interessante risalente al 1994, e cioè al periodo in cui insieme a suo fratello Liam iniziava a muovere i primi passi nell’industria musicale.

Quella volta che Noel Gallagher smarrì un importante taccuino contenente testi inediti degli Oasis

Noel Gallagher, in un recente intervento per il podcast “Funny How” di Matt Morgan, ha raccontato una storia molto interessante risalente al 1994. All’epoca la band di Manchester stava lavorando all’album d’esordio Definitely Maybe, pubblicato il 29 agosto dello stesso anno, quando un bel giorno accadde l’impensabile: Noel smarrì un importante taccuino contenente inediti brani degli Oasis.

“Era il 1994: fummo sbattuti a calci nel sedere fuori da un hotel di Manchester, The Britannica, The Midland.. uno di questi insomma. E, sfortunatamente, io persi un libricino in cui c’erano dei testi inediti degli Oasis.” Ha confessato Noel Gallagher durante il podcast di Matt Morgan, aggiungendo: “Alla fine non l’ho mai più ritrovato, quindi presuppongo che qualcuno debba averlo trovato e buttato in un cestino… o no?”

Noel e lo sbarco degli Oasis negli Stati Uniti: “sono stati giorni davvero folli”

L’artista di Manchester nella sua lunga intervista si è poi soffermato sull’approccio degli Oasis con gli States, sottolineando come la cosa sarebbe potuta andare molto meglio:

“Quando arrivammo per la prima volta in America e tenemmo il nostro primo show ci fu un caos totale: un mix assoluto di droghe ed alcool -Ha raccontato l’ex Oasis a Matt Morgan, soffermandosi sul primo spettacolo degli Oasis negli Stati Uniti- i tour americani erano sempre carichi di tensioni e difficili da gestire e, ad essere onesto, non ricordo un bel niente di quel periodo: eravamo sempre ubriachi. Ci sono stati giorni davvero folli, ma alla fine è stato molto divertente: eravamo giovani, ubriachi e pazzi. Naturalmente se certe situazioni e certi concerti così folli si ripresentassero ora, sarebbe a dir poco un’assurdità, soprattutto alla mia età.”

Il racconto dell’ex Oasis non ci stupisce affatto, insomma… sappiamo benissimo lo stile di vita a cui erano abituati i fratelli Noel e Liam Gallagher.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)