gtag('config', 'UA-102787715-1');

Oasis: Ecco qual è il singolo Britpop più venduto degli anni ’90

Gli Oasis sono una delle band più amate di tutti i tempi. La band irruppe sulle scene nel 1991, salendo immediatamente in vetta alle classifiche di tutto il mondo. La loro opera ha appassionato milioni di persone in men che non si dica, scolpendo il nome dei fratelli Gallagher nell’eternità. Al di la degli screzi e delle instabilità interne che hanno portato gli Oasis allo sfacelo, il gruppo vanta una discografia di grandissimo successo, le cui tracce, rimangono tra le più gettonate tra i giovani. Gli Oasis hanno segnato un’intera generazione, facendo tornare il Britpop sulle luci della ribalta.

Per questo, sono in migliaia ad attendere con trepidazione un grande ritorno degli Oasis sulle scene. Seppure si sia sciolta, la band non ha mai smesso di far parlare di sé, con i suoi due fondatori, Liam e Noel Gallagher, intenti a scambiarsi illazioni ed insulti della natura più disparata; lasciando che le speranze dei loro fan in tutto il mondo si affievoliscano a causa dei dissapori che, ancora oggi, non permettono ai due fratelli di riconciliarsi dentro e fuori dal palco.

Di recente, gli Oasis sono tornati, ancora una volta, sulla bocca di tutti grazie ad uno dei loro brani più evocativi, Wonderwall. Ultimamente, infatti, è stato rivelato che, l’intramontabile hit degli Oasis, Wonderwall, sia il singolo Britpop più venduto degli anni ’90.

Wonderwall non è l’unico singolo in classifica degli Oasis

Rilasciata nel 1995 e inclusa in (What’s The Story) Morning Glory? Wonderwall comparve, in primo luogo, sulla BBC Radio 2 e nella Top 50 delle migliori canzoni Britpop secondo la BBC Sounds. Le classifiche BBC vengono stilate attraverso i dati ufficiali della Official Charts Company. La traccia toccò il secondo posto nella classifica britannica dei singoli subito dopo la sua pubblicazione. Da allora, ha venduto oltre 1,4 milioni di copie. Gli Oasis, però, non compaiono in classifica solo con Wonderwall, l’altro singolo che segue a ruota la traccia, infatti, è Don’t Look Back In Anger del 1996, con 1,02 milioni di copie vendute.

Compaiono in classifica anche il singolo dei The Verve del 1997 Bittersweet Symphony e Brimful Of Asha dei Cornershop, uscito l’anno seguente. Gli Oasis tornano in Top, dimostrandosi ancora una volta i capostipiti indiscussi del genere, con Whatever del 1994. Al numero otto e al numero nove, rispettivamente, Country House dei Blur e Roll With It, sempre dei fratelli Gallagher. Si tratta di una coincidenza particolarmente ironica visto che la rivalità tra le due band iniziò nel 1995 a causa di un testa a testa tra le due tracce nelle classifiche dei singoli internazionali.

 

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)