gtag('config', 'UA-102787715-1');

Oasis, la band potrebbe tornare insieme dopo la fine del coronavirus?

“Listen seriously a lot of people think I’m a cunt and I am a good looking cunt but once this is put to bed we need to get oasis back for a 1 of gig rite for charity c’mon Noel we can then go back to our amazing solo careers c’mon you know LG x”. Tradotto: “Ascoltando seriamente molte persone pensano che io sia uno scemo e io sono un vero scemo ma una volta messa a letto, dobbiamo rifondare gli Oasis per un concerto di beneficenza, Noel, poi possiamo tornare indietro alle nostre incredibili carriere da solista, andiamo LG x”. Questo è stato il tweet di Liam Gallagher rivolto, tanto per cambiare, al fratello Noel e la band potrebbe tornare. Andiamo a studiarlo per bene. 

IL POSSIBILE CONCERTO DI BENEFICENZA

Andiamo quindi a sviscerare il contenuto del suddetto tweet di Liam Gallagher, ex voce degli Oasis e dei Beady Eye e ora fortunato solista, rivolto al fratello Noel. Pare che il Nostro caro amato (e odiato) rkid abbia intenzione di fare un concerto di beneficenza per le vittime del Coronavirus e per gli ospedali. Sappiamo già che diversi artisti si sono mobilitati per dare fondi e denaro agli ospedali e ai fondi per le vittime del Coronavirus. Giusto per citare qualche nome anche solo italiano, il rapper Salmo ha donato 35mila euro mentre Fedez e la consorte hanno raccolto, tramite una raccolta fondi, una decina di milioni di euro.



NOEL NON SEMBRA VOLERE UNA REUNION

Una volta terminata la crisi del Coronavirus, per pura beneficenza e senza scopo di lucro, i fan della band mancuniana potrebbe vedere di nuovo gli Oasis. Liam dice proprio: “Dobbiamo recuperare gli Oasis per un concerto unico per beneficenza, dai Noel”. Non siamo però oggettivamente certi che Noel Gallagher voglia accettare questa proposta e il motivo sarebbe relativamente semplice. The Chief si ritroverebbe a condividere di nuovo il palco con l’odiato fratello e la beneficenza non sarebbe un motivo sufficiente. I dissapori tra i due non sono ancora finiti nonostante per varie volte Liam Gallagher avesse teso la mano al fratello.

IL DESIDERIO DI RIVEDERE ALTRE BAND

In un tweet successi, Liam ha espresso il desiderio di vedere gli Smiths e The Cheeky Girls insieme. Ma non in altri due concerti, ma come headliners o subliners. Ha detto: “Tutte queste misere fiche fottute in band che pensano di essere troppo fighi per la scuola, The Jam, dai, Weller, The Smiths, dai, Rkid, Oasis, dai, Noel, che spettacolo, oh, e The Cheeky Girls, sai che cazzo di fila dai andiamo”. Ovviamente è piuttosto difficile tradurre realmente un tweet di Liam Gallagher data l’assenza di punteggiatura e con un linguaggio veramente strano.



L’IRONIA E IL NUOVO DISCO

Nel frattempo, Liam ha cercato di dare un leggero sollievo alla crisi del Coronavirus scherzando sul fatto che lui e suo fratello Noel si sono “autoisolati da 10 anni”. L’ex voce degli Oasis ha cercato di rassicurare i fan che stavano affrontando lunghi periodi di autoisolamento confrontando la situazione con la sua relazione estranea a Noel. Proprio per questo motivo, il Nostro rilascerà nelle prossime settimane il cd, poi anche in vinile, della sua esibizione all’MTV Unplugged di Hull. Ecco che ora la band potrebbe tornare.



Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.