gtag('config', 'UA-102787715-1');

Oggi nasceva Tommy Ramone: i Ramones e la loro maledizione

Oggi nasceva Tommy Ramone, all’anagrafe Tamas Erdélyi, a Budapest il 29 Gennaio del 1949. Produttore discografico, musicista e compositore Ungherese. Batterista della famosa band punk rock dei Ramones. E soprattutto, ultimo sopravvissuto della maledizione che di quella band porta il nome.

Tommy con i Ramones

Oggi nasceva Tommy Ramone. Per celebrare questa ricorrenza ripercorriamo la sua storia e quella del suo gruppo. Quando i Ramones videro la luce, Tommy ne avrebbe dovuto ricoprire il ruolo di manager. Passò dietro ai piatti quando Joey, il batterista originario, divenne il cantante principale. Si era reso conto di non riuscire a gestire i tempi sempre più veloci dei brani. Tempo dopo Dee Dee Ramone ricordò: “Finalmente era passato dietro la batteria, perché nessun altro voleva”. Tommy rimase con il gruppo dal 1974 al 1978, suonando e co-producendo i primi tre album dei Ramones.

I Ramones

Oggi nasceva Tommy Ramone, ma quello che lega la sua storia a quella della band non è la vita, bensì la morte. La decisione di adottare tutti lo stesso cognome, sembra averli legati indissolubilmente. Fratelli del punk, per sempre uniti da un destino o piuttosto da una maledizione. Ora, emblematicamente, anch’essa porta il loro nome. A rileggere i testi si può già trovare una certa velata premonizione, la sensazione di ciò che sarebbe successo. Storie di disagio giovanile, di droga, della consapevolezza di essere degli outsiders, fuori dai giri che contano. I loro brani, brevissimi e veloci, erano sintomo di un bisogno di ribellione, energia e spontaneità. I Ramones hanno coscientemente rifiutato un certo tecnicismo musicale tipico degli anni ’70. In loro c’era un bisogno di immediatezza comunicativa e di rifiuto del passato, per creare qualcosa di nuovo. Sonorità distorte, ritmo frenetico e pulsante, punk semplice e schietto che fece saltare e pogare intere generazioni.

La maledizione dei Ramones

Il primo ad andarsene fu Joey, il cantante e frontman dei Ramones. Colpito da un linfoma, scomparve nel 2001 a soli 50 anni. Emblema del punk, alto e magrissimo, la sua voce particolare e avvolgente caratterizzò l’atmosfera dei primi anni ’70. Solo un anno dopo, venne a mancare il bassista Dee Dee Ramone. Morì all’età di 51 anni per un’overdose di eroina, come il suo collega e amico Syd Vicious dei Sex Pistols. Dee Dee aveva una personalità ombrosa e malinconica e faceva uso di droghe fin da giovane. Nel 2004 toccò a Johnny Ramone, il membro più metodico e deciso, che tenne insieme la band per tanti anni. Insieme a Joey fu l’unico a rimanere nei Ramones fino al loro scioglimento nel 1996. Dopo aver lottato contro un cancro alla prostata scomparve a 54 anni. L’ultimo ad andarsene è stato Tommy, sopravvissuto fino al 2014. Se lo è portato via un cancro alle vie biliari a 62 anni. Con lui sono definitivamente scomparsi tutti i membri originari dei Ramones ed ha avuto fine la maledizione che se li è portati via uno dopo l’altro.

 

 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.