gtag('config', 'UA-102787715-1');

Ozzy Osbourne, la moglie Sharon: “Il suo biopic sarà solo per adulti”

Come abbiamo avuto modo di sottolineare in più occasioni, il grande successo di Bohemian Rhapsody ha aperto un orizzonte molto particolare per la cinematografia, grazie alla realizzazione di diversi lavori ad hoc, creati per celebrare o ricordare le vite di artisti o formazioni musicali che hanno fatto la storia. Nel prendere in dettaglio uno dei biopic ormai prossimo alla sua realizzazione, se prendiamo in considerazione le parole di Sharon Osbourne, è bene sottolineare quale sia il carattere del film sulla figura di Ozzy Osbourne, che non sarà esattamente simile a Bohemian Rhapsody, date le sue caratterizzazioni che lo renderanno un film per “soli adulti”: vogliamo approfondire questo tema stesso nell’ambito del nostro articolo.

Le dichiarazioni di Sharon Osbourne sul nuovo biopic su Ozzy Osbourne

Nel prendere in considerazione quali saranno le determinazioni del nuovo biopic su Ozzy Osbourne, Sharon Osbourne ha sottolineato quali siano le differenze con Bohemian Rhapsody, considerato come l’emblema del film biografico, che ha ottenuto grande successo negli ultimi anni. Se il film basato sulla vita di Freddie Mercury e sui Queen è diventato celebre per la sua trattazione della storia, non accadrà allo stesso modo anche nel film di Ozzy Osbourne, che si strutturerà in ben altro modo.

Queste le dichiarazioni di Sharon Osbourne in questione: “Il nostro film sarà molto più reale. Non vogliamo che sia preciso, pulito e lucido e tutto il resto. Non lo facciamo per i bambini. E’ un film di adulti, per adulti. [Bohemian Rhapsody] era per una generazione più giovane. Era pulitissimo. Era: “Quelle canzoni vivranno per sempre”, e ha trasformato un’intera generazione attraverso musica dei Queen che non aveva mai ascoltato prima. Quindi è stato fenomenale. Ma non credo che sia stato un grande film. Hanno cambiato i tempi [della storia] e tutto ciò che c’era dentro”.

Il ruolo di Ozzy Osbourne nella produzione del suo biopic

Altra differenza sostanziale tra il biopic dedicato alla memoria di Freddie Mercury – e alla celebrazione dei Queen – e il biopic che sarà realizzato sulla figura di Ozzy Osbourne è l’intervento dello stesso nella produzione del film. Se Brian May e Roger Taylor erano stati preponderanti grazie ai loro interventi, non si può certamente dire lo stesso di Madman, che così si è espresso in merito: “Non chiedetemi niente. La mia famiglia è coinvolta, e ho detto a mia moglie: ‘Buona fortuna’. Per far sì che i miei tre figli siano d’accordo su una cosa, bisogna alzarsi molto presto la mattina. Sharon vuole prendere un attore sconosciuto. Si tratta di me e Sharon, e della nostra relazione. E’ il modo in cui ci siamo conosciuti, innamorati e come ci siamo sposati. Lei è la mia altra metà. Lei è cresciuta molto con me, e io sono cresciuto molto con lei. Abbiamo festeggiato 38 anni di matrimonio proprio di recente”.

 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.