gtag('config', 'UA-102787715-1');

Ozzy Osbourne: quella volta che chiamò (per sbaglio) la polizia dopo aver….

Ozzy Osbourne, leggendario frontman dei Black Sabbath, è considerato da molti come “il padrino dell’heavy metal”, nonché vero precursore del genere. E, come ogni rockstar che si rispetti, nella sua lunga e prolifica carriera ha avuto una buona dose di esperienze folli e a dir poco fuori dal comune. Una delle tante leggende legate al Principe delle tenebre è quella del famoso ‘morso al pipistrello’, gesto rimasto negli annali della storia del rock. Oggi, però, siamo qui per raccontarvi di quella volta che Ozzy Osbourne, stracarico di marijuana e cocaina, chiamò per sbaglio la polizia!

“It’s a raid”, il brano del Principe delle tenebre tratto da una storia vera

Ormai una cosa è certa: Ozzy Osbourne è uno dei personaggi più singolari, folli e carismatici che la storia della musica abbia mai conosciuto. E, soprattutto, è ormai noto a tutti che l’iconico frontman dei Black Sabbath sarebbe pronto a qualsiasi cosa pur di soddisfare le richieste del suo tanto amato pubblico. Come, ad esempio, quella volta che si ricoprì di vernice viola nel bel mezzo di uno show. O, ancora, quell’altra volta che per far colpo sul pubblico diede un morso ad un pipistrello. Insomma, Ozzy Osbourne non è mai stato, non è e non sarà mai un musicista qualsiasi.

Uno degli ultimi singoli pubblicati dal Principe delle tenebre, in coppia col rapper Post Malone, si intitola “It’s a Raid” (estratto dall’album Ordinary Man) e, per chi non lo sapesse, è tratto proprio da una storia vera. A raccontarla è stato lo stesso Ozzy Osbourne che, intervistato per SiriusXM, ha spiegato:

“Ero seduto al sole, a Bel Air, con tanto di coca ed alcool e tra me e me pensai: “Fanculo, questa volta ci sono riuscito”. Me ne stavo beatamente seduto in quella casa, in cui però si moriva dal caldo. Vidi un pulsante su una parete e pensai servisse ad accendere il condizionatore… beh dopo averlo premuto nel giro di 5 minuti si fiondarono 4 o 5 macchine della polizia lungo la strada e io urlai: ‘è una f***uta retata’.”

L’incidente di Ozzy Osbourne con la cocaina

Ebbene si, Ozzy Osbourne premendo quel pulsante si era ficcato in mare di guai e, questa volta, l’aveva fatto proprio con le sue stesse mani. In quella precisa occasione, infatti, il cantante aveva acquistato ben 75 mila dollari di cocaina e, sbarazzarsene, non fu affatto semplice:

“Io ed il tecnico del suono riempimmo diverse ciotole di cocaina ed erba e scappammo in bagno. E, ad essere onesto, non avevo nessuna intenzione di buttare tutta quella roba. Provai quindi a sniffare quanta più coca possibile in pochissimo tempo: mi usciva perfino dalle orecchie. Dopo quell’esperienza non sono riuscito a dormire per quattro giorni.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)