gtag('config', 'UA-102787715-1');

Ozzy Osbourne su Ordinary Man: ‘è la prima volta che produco un album da lucido’

Il 2019 è stata un’annata da dimenticare per Ozzy Osbourne. In pochi mesi il leader dei Black Sabbath ha dovuto fare i conti con non pochi problemi di salute. Prima è stato bloccato da una grave influenza, poi da un’infezione alle vie respiratorie che si è trasformata in polmonite. Alla fine, come se non fosse abbastanza, ha rimediato una brutta caduta nella sua abitazione di Los Angeles. E, il 2020, non è certo iniziato nel migliore dei modi: il musicista, poche settimane fa, ha infatti rivelato di essere affetto dal morbo di Parkinson. Nonostante tutto il principe delle tenebre non demorde e la sua voglia di fare musica è più forte di qualsiasi cosa.

Ordinary Man, dodicesimo album in studio di Ozzy Osbourne

Non troppo tempo fa, il 21 febbraio 2020, l’artista ha pubblicato il suo dodicesimo album in studio: Ordinary Man. E, stando alle sue parole, sarebbe la prima volta che registra un disco da lucido:



“In verità in passato pensavo che tutto si muovesse grazie all’alcol e alle droghe, ma non è così.” Ha spiegato Ozzy Osbourne ad Apple Music, aggiungendo: “Questa è una cosa che ho fatto per anni, cercando di curare un malessere personale. Ordinary man, invece, è il primo album che scrivo e registro completamente lucido.”

Siamo onesti: se dovessimo raccontare tutte le vicende di Ozzy Osbourne legate all’alcol e alle droghe, ne verrebbe fuori un romanzo. E, se c’è una persona che più di tutti conosce questo aspetto di Ozzy, quella è sua moglie Sharon. Essere la signora Osbourne non dev’essere affatto un compito facile, nonostante ciò Sharon è sempre rimasta accanto a suo marito, nel bene e nel male.



Sharon Osbourne: “Ozzy nascondeva le droghe a casa mia”

Gli anni bui di Ozzy Osbourne sono ormai lontani e ora, sua moglie, non ha problemi a parlare e ricordare quei momenti difficili. Sharon Osbourne, in un’intervista per The Talk, ha raccontato: “Ozzy molto spesso nascondeva i suoi alcolici e le sue pillole a casa mia. Passavo ore ed ore a cercarle. Un giorno mise delle bottiglie nel forno, sapeva benissimo che non lo usavo mai.” Ha spiegato la moglie del principe delle tenebre, aggiungendo: “Le pasticche invece le nascondeva nei calzini. Praticamente facevo dei blitz notturni e gli sequestravo tutto. A volte passavo intere settimane a frugare nel guardaroba”

John Michael Ozzy Osbourne, ormai 71 enne, ha abbandonato certe brutte abitudini e, questo, è merito anche dei suoi figli: “Un giorno urlai contro mio figlio Jack: ‘perché, perché devi drogarti? Non hai mai dovuto lavorare, non ti ho mai fatto mancare nulla, hai sempre avuto tutto!’ Lui mi fermò e disse semplicemente: ‘Provaci tu a desiderare un padre.’ Ecco perché ora devo assolutamente rimanere sobrio, per badare finalmente ai miei figli.”



Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)