gtag('config', 'UA-102787715-1');

Pantera: il cantante originale Terry Glaze spiega perché ha lasciato la band

Tra il 1981 e il 1986, Terry Glaze è stato il cantante dei Pantera. In questo breve periodo, la band heavy metal del Texas ha inciso tre dischi, ossia Metal MagicProjects in the JungleI Am the Night, ben più glam rock rispetto al repertorio maggiormente noto. Scopriamo insieme i motivi per i quali Glaze ha scelto di andare via dal progetto, sostituito da un altro frontman del calibro di Phil Anselmo.

L’esigenza di rendere il sound dei Pantera molto più duro

Perché Terry Glaze ha lasciato i Pantera nel 1986? A dire la verità, le ragioni per un addio del genere sono sostanzialmente due. La prima coincide con lo scarso successo dei tre album citati, di genere hair metal e poco considerati da parte del pubblico. La seconda riguarda un insieme di divergenze musicali, con gli altri membri del complesso che volevano rendere il sound molto più duro di quanto non lo fosse. Terry decise, quindi, di dare vita ad una nuova band denominata Lord Tracy.

I rapporti di Terry Glaze con i Pantera

Come sono i rapporti attuali di Terry Glaze con gli altri membri della sua prima band? “Molto spesso ho sentito parlare di differenze musicali ma non le ricordo. Stavo bene insieme a loro sul palco, ma per il resto della giornata era molto difficile andare avanti, considerati anche tre dei cinque uomini principali con lo stesso cognome. Non avevo mai voce in capitolo e il rapporto si è progressivamente logorato, fino a quando non abbiamo diviso le nostre strade”. In pratica, Glaze sembra smentire una delle due versioni ufficiali.

Cosa pensa Terry Glaze di Phil Anselmo

Durante l’intervista, è stato chiesto a Terry Glaze se conoscesse il suo successore, Phil Anselmo, prima che prendesse il suo posto alla guida dei Pantera“No. Non prestavo attenzione a come suonavano gli altri, seguivamo solo gruppi del calibro di Van Halen e Black Sabbath. Non ricordo band molto giovani, è stato una nostra scelta“. Tuttavia, dopo aver ascoltato diversi album e brani della band con Anselmo alla guida, Glaze non ha potuto fare altro che elogiarli: “Il mio album preferito? Vulgar Display of Power, del 1992. Sono rimasto in ottimi rapporti con Dimebag Darrell, è venuto anche a vedere alcuni concerti dei Lord Tracy. Ci venne a prendere in limousine e mi suonò Mouth for War all’interno della vettura. Un momento davvero tosto, incredibile. Penso sia salito sul palco in uno dei nostri concerti”.

Cosa altro pensa Terry Glaze dei nuovi Pantera

Nel 1994, Glaze ha avuto un incrocio casuale con Anselmo in occasione del tour Far Beyond Driven. Phil disse a Terry che aveva capito perché lui se ne sarebbe andato. “Ricordo alla perfezione quel momento, mi sono sentito nei suoi panni. Eravamo due ragazzi che erano nella stessa situazione, non avevamo nulla da spiegarci”. Ad ogni modo, per lui i Pantera sono rimasti “una band fantastica” e si è detto felice di essere entrato in contatto con Phil, da lui definito a sua volta “fantastico”.Ti sei imbattuto in Phil nel tour “Far Beyond Driven” del 1994 e Phil ti ha detto qualcosa del tipo: “Ora capisco perché te ne sei andato …” Ho avuto l’impressione che potesse parlarti perché eri nello stesso punto in cui si trovava. “La mia canzone preferita dei Pantera? Mouth for War, al 100%. Amo l’intero disco Vulgar Display of Power”.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)