gtag('config', 'UA-102787715-1');

Pantera, Phil Anselmo: “ecco chi è il miglior frontman dell’heavy metal”

Oggi vogliamo sollevare una questione che, supponiamo, vi siate posti più e più volte nella vostra vita: chi è il miglior frontman heavy metal di tutti i tempi? Per rispondere a questa non facile domanda vogliamo però affidarci alle parole di un esperto del settore: Phil Anselmo, ex frontman dei Pantera.

Il miglior frontman heavy metal di tutti i tempi secondo Phil Anselmo dei Pantera

La rivista Revolver ha pubblicato recentemente un interessante video di Phil Anselmo alle prese con la delicata questione del “miglior frontman heavy metal di tutti i tempi”. Il musicista statunitense, però, non sembra avere tanti dubbi al riguardo:

“Beh direi senza ombra di dubbio Rob Halford, assolutamente.” Dopo aver esitato qualche secondo ha poi aggiunto: “Ovviamente come potrei dimenticare Ronnie James Dio, una presenza straordinaria sul palco. Alla fine sia Rob che Ronnie erano incredibilmente potenti sul palco, erano dannatamente rumorosi.”

Già nel lontano 2010 Phil Anselmo si era soffermato sulle innate qualità di Dio: “Ronnie James Dio è stato uno dei figli di p*****na più cool dell’industria musicale. E, sia chiaro, sono assolutamente sincero quando dico queste cose. James Dio era una persona molto sensibile, vera, leale e soprattutto veramente coinvolgente. Io sono qui per ricordare ancora una volta a tutti quanto fosse bravo quel ragazzo, uno degli artisti più capaci dell’intera scena heavy metal.”

Anselmo su Rob Halford: “per me è stata una grande fonte di ispirazione”

Qualche anno più tardi, nel 2014, Anselmo ha aperto una lunga parentesi su Rob Halford: il miglior frontman heavy metal di tutti i tempi secondo la sua opinione.

“Rob per me è stata una grande fonte di ispirazione. Quando avevo solo 15 anni sono iniziate a fuoriuscire le mie qualità di cantante e, dopo che la mia voce è iniziata a maturare, tutto è cambiato completamente. È stato un processo molto veloce, rapido. Arrivato a quel punto ho iniziato a provare le prime jam con dei ragazzi più grandi e, giorno dopo giorno, non facevo altro che provare “Unleashed in The East” dei Judas Priest. Insomma, cercavo in tutti i modi di imitare Rob Halford.”

“So benissimo che ci sono altri artisti che potrebbero cantare molto meglio di lui -ha aggiunto Anselmo continuando l’intervista- ma il suo stile era unico, insomma l’heavy metal aveva bisogno di un portavoce come lui. Molte persone pensano che Rob Halford usi il falsetto, ma si sbagliano: è una voce potente, piena, carica. Ed è esattamente così che io ho imparato a cantare. “

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)