gtag('config', 'UA-102787715-1');

Penny Lane: la via di Liverpool tanto cara ai Beatles bersagliata da alcuni vandali

In questo clima così teso fatto di proteste e rivolte, tutte legate al caso George Floyd, qualcuno ha iniziato a bersagliare anche “Penny Lane“, iconica strada di Liverpool resa celebre dai Beatles di John Lennon e Paul McCartney. La targa di questa leggendaria via è stata infatti recentemente vandalizzata da qualcuno che, presumibilmente, sta facendo un po’ troppa confusione sulla questione ‘razzismo‘.

La via tanto cara ai Beatles bersagliata da alcuni vandali

Penny Lane è una delle vie maggiormente frequentata dagli adolescenti John Lennon e Paul McCartney che, crescendo e diventando artisti di fama internazionale, hanno pensato bene di dedicare perfino una canzone a questa strada a loro tanto cara. Il brano, scritto proprio dalla coppia Lennon-McCartney, doveva inizialmente essere incluso nell’iconico “Sgt Pepper’s Lonely Hearts Club Band“, poi però il gruppo scelse di pubblicarlo prima solo come singolo e poi di inserirlo nell’album “Magical Mystery Tour“. Il successo, come da previsione, fu abbastanza immediato: Penny Lane raggiunse il primo posto delle classifiche americane e il secondo di quelle britanniche.

Il titolo, come dicevamo, prende spunto da una famosa via del sobborgo di Liverpool molto frequentata dai Fab Four negli anni dell’adolescenza: “A dir la verità Penny Lane era un po’ malinconico come luogo, ma per me e John era una strada fondamentale -racconterà Paul McCartney per arrivare a casa sua dovevo necessariamente prendere un autobus e fermarmi a Penny Lane e lo stesso valeva per lui. Quindi si, siamo molto affezionati a quella via.”

La scritta apparsa sulla targa di Penny Lane

Nel brano, una sorta di flashback nostalgico, Paul e John ripercorrono i vari luoghi di ritrovo legati a Penny Lane: il barbiere, la caserma dei pompieri e, ovviamente, il capolinea dell’autobus. Alla fine, però, nonostante questa canzone raccontasse di una strada di Liverpool tanto cara ai Fab Four, il video promozionale non fu girato a Penny Lane. I Beatles, infatti, erano restii a giare video tra le vie della città e, così, decisero di giare il video nella zona est di Londra, ad Angel Lane.

Ebbene si, questa iconica via è stata recentemente bersagliata da alcuni vandali che l’hanno imbrattata e vandalizzata. La targa “Penny Lane” è stata infatti ricoperta da graffiti con la scritta “razzista“, questo perchè si pensa sia stata rinominata così in onore di un commerciante di schiavi: il signor James Penny. E, nonostante il sindaco di Liverpool Joe Anderson abbia più volte ribadito che non c’è alcun collegamento con James Penny, qualcuno è ancora convinto di ciò. E sia chiara una cosa: questo gesto, banale ed insulso, c’entra poco o niente con la vicenda legata a George Floyd e alla causa di Black Lives Matter.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)