gtag('config', 'UA-102787715-1');

Perchè Brian Jones stava lasciando i Rolling Stones?

Brian Jones è stato, come sappiamo e abbiamo sottolineato in una serie di diverse occasioni, fondamentale per tutto l’apporto musicale, artistico e culturale che ha dato ai Rolling Stones, prima della sua tragica morte avvenuta in circostanze misteriose, il 3 luglio 1969, quando aveva soltanto 27 anni. Il leader della formazione britannica di cui si è detto molto – parlando addirittura di patto con il diavolo voluto da Mick Jagger pur di preservare la sua musica – è stato determinante per i Rolling Stones, fin dal momento in cui ha contribuito alla loro nascita: eppure, allo stesso tempo, il polistrumentista britannico è stato vicino all’abbandono della formazione: per quale motivo?

I problemi di Brian Jones con i Rolling Stones

L’annuncio che è stato possibile leggere nel 1969, e che ha riguardato la volontà di Brian Jones di abbandonare i Rolling Stones, è stato il risultato di una serie di avvenimenti che hanno provocato una fase di graduale distacco tra il leader dei Rolling Stones e la formazione britannica che ha fondato nel 1962.

Se è vero che l’impegno di Brian Jones era stato fondamentale nei Rolling Stones, che avevano particolarmente giovato della sua grande influenza e del suo impegno continuo, gradualmente – a partire dal 1967 – iniziarono ad esserci dei problemi che caratterizzarono il suo successivo allontanamento: essenzialmente, il polistrumentista britannico iniziò a sentirsi sempre più isolato dal progetto e lontano dalla creazione dei lavori dei Rolling Stones, che sembravano invece aver assunto una direzione del tutto differente. Ciò, ovviamente, ebbe anche delle ripercussioni personali che portarono lo stesso Brian Jones, che aveva maturato la sua decisione già a partire dal 1967, a finalizzarla due anni dopo, attraverso un annuncio ufficiale che, dopo poco, sarà seguito dalla sua tragica morte. 

L’abbandono di Brian Jones dai Rolling Stones e l’annuncio

Per quanto formalmente non ci sia mai stata una scissione, a causa di quella tragica e misteriosa morte avvenuta il 3 luglio del 1969, Brian Jones annunciò la sua volontà di abbandonare i Rolling Stones all’interno di uno specifico annuncio: “Non vedo più la collaborazione con gli altri sopra i dischi che stiamo producendo… Voglio suonare il mio genere di musica, che non è più la musica degli Stones. La musica che Mick [Jagger] e Keith [Richards] hanno scritto è progredita verso tutt’altro, per quanto riguarda i miei gusti”.

Nel parlare di Brian Jones, Jimmy Page ha spiegato: “Ho visto per la prima volta Brian Jones suonare in, credo fosse il Railway Arms a Ealing, o Ealing Jazz Club. Ricordo di aver fatto una sorta di pellegrinaggio laggiù per vedere la band blues di Alexis Korner. … [Brian] suonava un po’ di Elmore James, e pensai: ‘Wow’, perché stavo ascoltando tutta quella roba… E poi ho scoperto che anche lui sapeva suonare l’arpa dopo, e suonava l’armonica piuttosto bene. E poco a poco si è trasformato in un musicista meraviglioso. Voglio dire, era un musicista davvero bravo”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.