gtag('config', 'UA-102787715-1');

Perché I Nine Inch Nails si chiamano così?

Il progetto di Trent Reznor dei Nine Inch Nails, si formò a Cleveland, in Ohio, nel 1988. Reznor è il principale autore, produttore, cantante e strumentista dell’opera dei Nine Inch Nails; essendone, inoltre, l’unico responsabile. Sin dal loro insediamento, i Nine Inch Nails si sono affermati come icone di una rivoluzione sonica eclettica, che affonda le radici in una commistione di generi straordinaria. Le sonorità di riferimento dei Nine Inch Nails, infatti, affondano le radici nell’Industrial e nell’Heavy Metal, pur risentendo delle profonde inflessioni della musica elettronica, essendo Trent Reznor, un produttore affermato del genere. Tra le massime influenze di Reznor figurano i nomi di band come Ministry e Depeche Mode e di mostri sacri del Rock come Iggy Pop e David Bowie.

Nato il 17 maggio del 1965 a Mercer, in Pennsylvania, Trent Reznor mostrò spiccate doti al pianoforte già dalla tenerissima età. A sei anni, infatti, Reznor riusciva ad eseguire Mozart alla perfezione. Trent trascorse un’infanzia particolarmente tranquilla, venendo cresciuto dai nonni. Non passò molto tempo quando il piccolo Reznor cominciò a suonare anche la tuba e il sassofono. Poco dopo, Trent si interessò al Rock e all’Heavy Metal. Quando si trasferì a Cleveland, in Ohio, in tarda adolescenza, il giovane musicista conobbe il batterista Chris Vrenn, con cui avrebbe poi iniziato a collaborare per i Nine Inch Nails, maturando una forte passione per l’Industrial Metal e la New Wave. In quest’articolo, scopriremo perché i Nine Inch Nails si chiamano così.

Ecco perché i Nine Inch Nails si chiamano così

Nel 1994 Trent Reznor rivelò il motivo per il quale i Nine Inch Nails si chiamano così. Si tratta, effettivamente, di un nome abbastanza ambiguo che, per forza di cose, non segue significati letterali. Il principale fautore del progetto, comunque, spiegò di aver scelto questo nome per la facilità di abbreviazione che risiede in esso. Negli anni d’oro del gruppo, circolarono alcune voci per le quali Reznor avrebbe scelto di fare un riferimento alla crocifissione di Gesù Cristo, per la quale sarebbero stati usati “chiodi da nove pollici”.

Altri, invece, asserivano che Reznor si fosse ispirato alle unghie lunghe nove pollici del personaggio di fantasia Horror di Freddy Krueger. In italiano, infatti, Nine Inch Nails sarebbe traducibile in “chiodi da nove pollici” oppure “unghie da nove pollici”. L’abbreviazione in NIN. ricorderebbe a Reznor la tipografia di Tibor Kalman sulla copertina di Remain In Light dei Talking Heads. La parola NIN, però, designerebbe secondo il buddhismo di Nichiren, uno dei dieci mondi, ossia il quinto, stato d’umanità.

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)