gtag('config', 'UA-102787715-1');

Perchè i Placebo si chiamano così?

La musica italiana non è certamente aliena ad alcuni degli artisti più significativi, negli ultimi anni, nei palinsesti televisivi italiani; tutti gli amanti del rock ricorderanno sicuramente di quella celebre esibizione dei Placebo a Sanremo, al termine della quale Brian Molko distrusse la sua chitarra, sfasciando lo strumento stesso e provocando la rabbia del pubblico sanremese. Questo stesso ricordo collettivo ci permette di parlare di una band che, nel panorama discografico e relativo alle vendite, ha ottenuto grande successo e largo riconoscimento, non soltanto da parte dei propri fan. Ma perchè i Placebo si chiamano così e qual è il motivo del nome della band?

La storia dei primi anni dei Placebo

Al fine di prendere in considerazione il motivo che porta i Placebo a chiamarsi così, risulta essere importante, anche per motivi prettamente storici e artistici, chiarire quale sia la storia dei primi anni dei Placebo, e soprattutto quegli eventi che hanno portato la formazione a nascere a svilupparsi dal punto di vista artistico e musicale. Secondo il giudizio realizzato dal New York Times, i Placebo sono paragonabili – fin dalla loro nascita – “alle band della prima ondata di post-punk, in particolare New Order, The Cure, Siouxsie and the Banshees, gli U2 degli esordi e i Talking Heads”.

Non a caso, gli artisti a cui la band stessa è stata paragonata rappresentano delle ispirazioni artistiche di rilievo, che hanno portato Brian Molko (voce e chitarra) e da Stefan Olsdal (basso, chitarra e tastiera) a nascere e divenire celebri, oltre che a vendere 11 milioni di copie, traguardo incredibile e che sottolinea tutto il grandissimo successo della formazione in questione.

Perchè i Placebo si chiamano così

Al fine di comprendere quale sia il motivo che porta i Placebo a chiamarsi così, bisogna considerare che cosa sia l’effetto placebo stesso, molto spesso sdoganato dal punto di vista medico. Convenzionalmente, si comprende come per placebo si intenda quel ricordo medico non caratterizzato dall’utilizzo di medicine vere e proprie, ma da una pratica che sa dare effetti positivi dal punto di vista psicologico.

Ed è stato proprio questo l’obiettivo della musica dei Placebo, che hanno scelto il nome sperando di diventare  “qualcosa che tu credi ti faccia sentire meglio”, e sperimentando anche altri nomi prima di scegliere definitivamente il nome Placebo. 

Discografia dei Placebo

Al fine di sottolineare la storia della formazione attraverso alcune sue componenti emblematiche, vale la pena citare anche la discografia della band stessa, che ha visto esordire i Placebo nel 1996, con l’omonimo primo album in studio della formazione britannica. La discografia in questione segue:

1996 – Placebo
1998 – Without You I’m Nothing
2000 – Black Market Music
2003 – Sleeping with Ghosts
2006 – Meds
2009 – Battle for the Sun
2013 – Loud Like Love

A questi album si aggiungono anche gli altri presenti tra le raccolte della band:

2003 – Covers
2004 – Once More with Feeling: Singles 1996-2004
2011 – B-Sides 1996-2006
2015 – Placebo: B-Sides
2015 – Without You I’m Nothing: B-Sides
2015 – Black Market Music: B-Sides
2016 – Sleeping with Ghosts: B-Sides
2016 – Meds: B-Sides
2016 – A Place for Us to Dream

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.