gtag('config', 'UA-102787715-1');

Perché il nero viene considerato il colore del metal?

Il genere metal è sempre stato associato, per un motivo o per un altro, alla sfera dell’occulto, al satanismo e più in generale alla morte. Già molto affermato negli anni settanta, l’heavy metal ha continuato ad avere una certa notorietà negli anni successivi, diversificandosi in numerosi sottogeneri. C’è da fare, però, una precisazione: l’heavy metal, essendo una forma d’arte, non è fatto solo di musica, ma anche di tanti aspetti visivi. Una di queste rappresentazioni visive è indicata molto spesso dal colore nero, più volte associato al genere heavy metal. Una domanda a questo punto sorge spontanea: ma che associazione c’è tra il colore nero e il metal? Andiamo a scoprirlo insieme!

Qual è il collegamento tra l’heavy metal e il colore nero?

Sono tantissime le band che adottano temi ricorrenti rappresentati sotto forma multimediale (o scenografica) come espressione della propria musica. Basti pensare, infatti, all’iconica mascotte degli Iron Maiden: Eddie The Head, presente su quasi tutte le copertine degli album. Oppure, ancora, alle inconfondibili e terrificanti maschere degli Slipknot o all’iconico trucco dei Kiss. Dalla scenografia alla coreografia, dagli show dal vivo ai costumi, dalle immagini ricorrenti ai testi, sono tantissimi gli espedienti architettati dalle band per porre un marchio inconfondibile sul proprio nome e, se c’è un filo conduttore che unisce tutti questi fattori, quello è il colore nero.

Le caratteristiche del colore nero e i temi tipici del black metal

Il colore nero rappresenta nella maggior parte dei casi il male, il vuoto assoluto l’oscurità ma anche il potere e la sensualità. Questo è un colore che esprime assenza di speranza e di coscienza, un nichilismo che garantisce un lungo viaggio verso l’oscurità. Insomma, tutti temi strettamente collegati alle idee anti-sociali tipiche delle canzoni heavy metal tanto care ai metallari e al loro animo ribelle.

Prendete ad esempio il black metal: il sound di questo sottogenere dell’heavy metal è caratterizzato da suoni estremi e violenti, i cui temi trattano per lo più di satanismo, anticristianesimo, nichilismo, misantropia e morte. Questo genere, non a caso, è stato più volte al centro di attacchi mediatici a causa di svariati episodi di cronaca legati a suicidi, vandalismi e persino omicidi. La denominazione ‘black’, inoltre, deriva dal titolo del secondo disco dei Venom:“Black Metal”, nome con cui la band era solita autodefinirsi.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)