gtag('config', 'UA-102787715-1');

Perché Jimi Hendrix e Pete Townshend hanno litigato?

Perché Jimi Hendrix e Pete Townshend si sono scontrati al Monterey Pop Festival e hanno litigato pesantemente? Nel giugno 1967, non c’erano dubbi sul potenziale delle band britanniche negli Stati Uniti dato che stavano avendo un successo incredibile. In quell’epoca, i Beatles avevano raggiunto il n. 1 nelle classifiche Billboard già 10 volte da quando uscì il loro primo singolo nel 1964. I Rolling Stones avevano già piazzato quattro singoli al numero uno. C’era però una band che da questo punto di vista faticava non poco, ovvero quella di Pete Townshend, gli Who. Quella band londinese aveva un grande seguito in Inghilterra ma non aveva ancora catturato il pubblico americano.

L’occasione per gli Who

Pete Townshend, il principale cantautore della band e mente creativa, ha visto un’opportunità importante al Monterey Pop Festival. La musica hippie dominava quel festival e Townshend pensò che gli Who si sarebbero distinti non poco in quella fantastica edizione. La band avrebbe ridotto il palcoscenico in pezzi con il suo insieme di canzoni molto aggressive e il comportamento pazzo del batterista e del chitarrista. C’era solo un problema: Jimi Hendrix si doveva anche lui esibire davanti al pubblico della West Coast quella stessa notte a Monterey.

Due caratteri difficili

Jimi Hendrix e Pete Townshend avevano discusso su chi sarebbe salito sul palco per primo. Hendrix era cresciuto in America e si era fatto una reputazione fantastica a Londra con la sua musica. Monterey era quindi un successo annunciato per lui e la sua band. Quando lui e Townshend appresero che entrambi avrebbero suonato la domenica sera, si arrabbiarono non poco. In un’intervista del 1987 con VH1, Townshend ha ricordato di aver tentato di risolvere il problema con Hendrix. Disse: “Pensavo a me stesso e mi ricordo che ci siamo messi a discutere su chi doveva andare. Semplicemente perché entrambi eravamo dei virtuosi della chitarra davanti al pubblico californiano che ci voleva per primi”.

La rabbia di Jimi Hendrix

Ad un certo punto, Hendrix si arrabbiò molto e si mise su una sedia a suonare la sua chitarra proprio nella direzione di Townshend. Pare che gli disse: “Non prendermi per il culo, piccola merda”. Tutti però concordano sul fatto che alla fine hanno deciso chi sarebbe il primo con il lancio di una moneta. Secondo Townshend, Jimi era nervoso perché non pensava che gli Who potessero essere più bravi di lui. Il chitarrista degli Who gli disse: “Penso che tu sia un grande artista. E penso di che avrò problemi con te.” Tuttavia, Townshend vinse il lancio della moneta e gli Who andarono per primi.

Hendrix in conclusione…

Tuttavia, Jimi Hendrix conosceva bene la musica degli Who e aveva un’idea su come concludere la serata. Oltre alla sua esibizione superiore, al volume più alto, alla postura erotica e al vestito pazzesco, Hendrix ha fatto meglio degli Who, secondo alcuni. La performance di Hendrix quella sera è ancora considerata una delle più belle della storia del rock. Anche Townshend capì che Hendrix quella sera aveva fatto centro sul pubblico. Che cosa poteva fare se non ammettere la grandezza di Jimi.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.