Faida tra Liam e Noel Gallagher, scioglimento Oasis

Perchè Noel e Liam Gallagher si odiano? La storia di una faida infinita

Avere la possibilità di suonare con il proprio fratello può forse essere un’arma a doppio taglio. Garantisce una sintonia unica che solo due persone cresciute insieme possono avere. Ma anche gli inevitabili contrasti e attriti, di quando appunto ci si conosce troppo bene. I fratelli Gallagher – Noel e Liam – dell’iconica band degli Oasis ne sono un esempio lampante. Noel più oscuro, ombroso e malinconico e Liam, lo stereotipo del rocker selvaggio e imprevedibile. Nel 2009 – dopo la pubblicazione l’anno precedente di Dig Out Your Soul – gli Oasis si sciolgono. I fan, e in generale il pubblico, credono che si tratti di una parentesi temporanea per ricomporsi e rimettere insieme le idee. Invece, un decennio dopo la faida tra i fratelli Gallagher ancora continua. Ma perché Noel odia Liam?

Lo scioglimento degli Oasis

I dissidi e le incomprensioni tra Noel e Liam Gallagher sono sempre stati presenti, ma raggiungono il culmine nel 2008. In quell’anno gli Oasis pubblicano il loro ultimo album – Dig Out Your Soul – e durante le sessioni di composizione e registrazione, emergono tutte le differenze musicali e caratteriali tra i due. Noel e Liam si lanciano apertamente frecciatine in tutte le interviste che rilasciano. Liam abbandona lo studio per 10 settimane per andare a sposare Nicole Appleton, senza che il fratello nemmeno lo sappia.

Le cose peggiorano ulteriormente e nell’anno successivo Noel dichiara apertamente di non passare del tempo con il fratello e di non apprezzarlo come persona. “Non mi piace Liam – dichiarerà nel 2009 – è rude, arrogante, intimidatorio, e pigro. E’ l’uomo più rabbioso che incontrerete mai. E’ come un uomo con una forchetta in un modo di zuppe”. Liam rincara la dose e risponde per le rime all’altro Gallagher. “Ci vuole molto più del sangue per essere mio fratello. A lui non piaccio e lui non piace a me”.

Nel 2009 la band raggiunge definitivamente la propria fine. Noel Gallagher continua a rilasciare dichiarazioni pesanti e dirette sull’atteggiamento ostile del fratello nei suoi confronti. Parla di attacchi verbali, intimidazioni, verso di lui e verso tutta la sua famiglia. “Semplicemente non posso lavorare un solo giorno di più con Liam” dice, mettendo un punto definitivo alla questione.

La notte a Parigi: parlano Noel e Liam

A distanza di due anni dallo scioglimento degli Oasis – avvenuto nel 2009 dopo l’ultimo album dell’anno precedente – Noel Gallagher torna a parlare di Liam durante una conferenza stampa. Ribadisce che il fratello ha sempre avuto un atteggiamento aggressivo. Le dichiarazioni fanno particolare riferimento ad una sera del 2009 durante uno spettacolo a Parigi.

Stando al racconto di Noel, Liam Gallagher era diventato molto violento quella sera. Andava in giro per il camerino inveendo contro chiunque trovasse sulla propria strada. “Non si sa per quale motivo tornò nel camerino e prese la sua chitarra e iniziò ad agitarla come un’ascia – continua Noel – mi ha quasi staccato la testa […] Sono andato in macchina e sono rimasto seduto lì 5 minuti e ho pensato “Non posso più farlo”.

Dal canto suo Liam – in un’intervista risalente al 2017 – dichiarò di essersi sentito ingiustamente accusato dalla versione del fratello. Secondo lui, Noel lo aveva usato come capro espiatorio per mettere fine agli Oasis. “Sento come se mi abbia gettato sotto un autobus per andarsene e iniziare la sua carriera solita”. Con i social media e la grande risonanza di Twitter – soprattutto tra i personaggi famosi – la faida si è dilatata sul web ed ormai è pressoché di dominio pubblico.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.