gtag('config', 'UA-102787715-1');

Pink Floyd: Com’è nato l’assolo di Comfortably Numb?

I Pink Floyd sono una delle band più importanti di tutti i tempi. Con la loro opera, i membri del gruppo misero la firma su alcune delle pietre miliari più evocative nella storia del Rock. Attraverso lo slancio visionario che portò i Pink Floyd dall’essere dei punti di riferimento sulla scena psichedelica a degli avanguardisti assoluti del Rock Progressivo, questi hanno cambiato per sempre il volto dell’industria musicale degli anni d’oro. Ogni album del gruppo, oggi, può essere considerato un capolavoro assoluto della cultura contemporanea. Il loro lascito echeggia attraverso le generazioni, eludendo con eleganza e facilità l’inesorabilità del tempo.

I Pink Floyd sono stati molto di più della somma delle loro parti. Ognuno di loro, in misura più o meno uguale, ha dato un profondo contributo alla band e alla propria comunità di riferimento. Il gruppo vanta, del resto, di raccogliere, a tutt’oggi, milioni di fan in tutto il mondo; estremamente affascinati dal prestigio della propria opera. Tra i lavori più rappresentativi ed istrionici dei Pink Floyd, va sicuramente citato il tormentato capolavoro di The Wall.

Qual è il tema dell’album?

Spaccato dettagliatissimo dell’estenuante vita di un artista, esplorata sin nelle sfaccettature più oscure attraverso un profondo lavoro d’introspezione attraverso il quale Roger Waters esorcizzò i suoi demoni. Oggi The Wall viene considerato come l’epitome compositiva di Waters nel gruppo, ma una delle tracce più evocative in assoluto nella discografia dei Pink Floyd, ha avuto luce grazie alla chitarra unica di David Gilmour. Parliamo di Comforably Numb e, in quest’articolo, scopriremo com’è nato il suo assolo, a partire dalla sua straordinaria struttura compositiva.

Com’è nato l’assolo di Comfortably Numb?

Come detto, gran parte della track list di The Wall è opera del genio tormentato di Roger Waters. Ciò nonostante, la struttura musicale di Comfortably Numb e, di conseguenza, il leggendario assolo finale che la contraddistingue, furono composti interamente da David Gilmour. Fondamentalmente, il chitarrista abbozzò ciò che sarebbe, successivamente, diventata una traccia capolavoro dei Pink Floyd nel corso delle sessioni d’incisione per il suo primo album da solista.

Alla fine, il chitarrista decise di tenere quell’insieme di idee da parte, in modo da poterle utilizzare in un secondo momento. Successivamente, Gilmour scelse di proporre le melodie che avrebbero contraddistinto Comfortably Numb nelle fasi di registrazione di The Wall. Nella demo originale del chitarrista, comunque, non c’era testo; nonostante avesse provato ad intonare una linea vocale di base, molto vicina alla versione finale del ritornello. Quando Gilmour sottopose l’idea ai Pink Floyd, Roger Waters ne modificò la struttura ritmica sul secondo ritornello e ne cambiò la tonalità, passando da Mi Minore a Si Minore.

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)