gtag('config', 'UA-102787715-1');

Pink Floyd, quella volta che Roger Waters disse che Paul McCartney era una persona fastidiosa

Perché i Pink Floyd nei arrabbiarono Paul McCartney durante “The Dark Side of the Moon”? Siamo certi che questa storia non la conoscevate. L’uomo simbolo dei Beatles e della musica pop degli anni Sessanta, ovvero Paul McCartney, che collabora con una delle band più importanti e straordinaria della storia, ovvero i Pink Floyd. E pensate che la band di Roger Waters, David Gilmour, Richard Wright e Nick Mason rifiutarono il contributo di Macca. Devono essere stati davvero pazzi a rifiutare un aiuto del genere. Ma andiamo a vedere bene questa storia a dir poco pazzesco. Roger Waters disse che Paul McCartney era una persona fastidiosa.

Il successo post-Beatles

Nel 1972, i Beatles si erano lasciati da due anni, eppure le carriere soliste dei membri andavano a gonfie vele. Tutti e quattro gli ex membri della band si stavano godendo una carriera solista di successo. George Harrison  aveva già pubblicato All Things Must Pass, un ottimo lavoro (con Eric Clapton in studio di registrazione) e John Lennon aveva fatto uscire Imagine che non ha certo bisogno di presentazione. Ringo Starr avrebbe invece pubblicato un nuovo disco nel 1973. Paul invece, come era messo? Aveva formato i Wings con la moglie Linda e aveva pubblicato Ram nel 1971. Insomma, andava tutto benissimo. E anche i Pink Floyd non se la stavano passando per niente male.

La stranezza dei Pink Floyd

I Pink Floyd stavano registrando The Dark Side of the Moon nel 1973 presso gli studi di Abbey Road e avevano bisogno di un consiglio. Quale persona migliore di Paul McCartney che da Abbey Road ci era passato con i Beatles e aveva registrato un disco straordinario (l’omonimo Abbey Road). Roger Waters decise quindi di porre a Paul alcune domande affinché lo aiutasse a trovare la chiave giusta nel disco dei Pink Floyd. Se pensate che The Dark Side of the Moon era un disco quasi perfetto, c’è da ammirare davvero la modestia di Waters, da sempre un po’ arrogante.

L’esercizio singolare

Roger Waters disse: “Paul McCartney è una persona fastidiosa”. I Pink Floyd avevano proposto un particolare gioco, secondo loro utile per capire meglio come correggere qualche piccolo errore nel disco. Avevano chiamato diverse persone agli studi di Abbey Road per rispondere a qualche semplicissima domanda. Alcuni esempi di domanda erano: “Quando è stata l’ultima volta che sei stato violento?” o “La morte ti spaventa?”. Tra queste persone c’era Paul McCartney ma a detta del bassista Roger Waters, Paul aveva adottato un approccio sbagliato che non piacque a nessuno.

Il fastidio di Roger Waters

“Era l’unica persona che trovava necessario esibirsi, il che era inutile, in quel momento”, aveva detto Waters. “Ho pensato che fosse davvero bello e interessante che lo facesse.” Apparentemente, Paul aveva cercato di essere ironico ma in quel momento non serviva a nulla. “Stava cercando di essere divertente, il che non era affatto quello che volevamo” aveva confermato Waters. Ecco perchè il bassista disse che Paul McCartney è una persona fastidiosa. Paul era comunque un grande fan di “Dark Side of the Moon” e apprezzò tantissimo quel concept album incredibile.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.